Giovedi, 14 Dicembre, 2017

Gentiloni: riqualificazione periferie arma contro l'esclusione

Moreno Priola | 07 Dicembre, 2017, 16:43

Firmata dalla Presidenza del Consiglio e i Comuni di Perugia e di Terni la convenzione relativa al bando per la Riqualificazione e la sicurezza delle periferie. La cerimonia si è svolta presso la stazione ferroviaria di Fontivegge, uno dei quartieri che sarà oggetto degli interventi. Per il Piano periferie del 2016, lo Stato ha messo a disposizione più di due miliardi di euro: l'attuazione è partita a marzo 2017 con lo sblocco della prima tranche di progetti riguardanti 24 città per circa 500 milioni di euro. Mette a disposizione, infatti, risorse finanziarie consistenti nelle città per intervenire su quartieri che hanno un gran bisogno di interventi di edilizia e di interventi urbanistici. Ad accogliere Gentilonila presidente della Regione Catiuscia Marini, i sindaci diPerugia e di Terni, Andrea Romizi e Leopoldo Di Girolamo, e ilprefetto di Perugia Raffaele Cannizzaro.

"Un caloroso ringraziamento al presidente Paolo Gentiloni - ha esordito il sindaco di Terni, Leopoldo Di Girolamo - per aver voluto dare solennita' a questo evento". E' uno strumento che potenzia la nuova modalita' del rapporto tra Stato centrale e autorita' locali. Si tratta di riqualificazione dei parchi e aree verdi, potenziamento dell'illuminazione, wifi e videosorveglianza, recupero dell'ex scalo merci e della scuola Pestalozzi, del parcheggio ex Metropark.

Altre Notizie