Domenica, 19 Agosto, 2018

LIVE Roma-Qarabag cronaca e risultato in tempo reale: probabili formazioni

Juve e Roma MOVIOLA regolare il gol di Perotti Juve e Roma MOVIOLA regolare il gol di Perotti
Iona Trifiletti | 05 Dicembre, 2017, 21:35

Se la Roma dovesse ottenere tre punti contro il Qarabag, si qualificherebbe a prescindere dal risultato di Altetico-Chelsea. Fare i calcoli è semplice: la Roma ha bisogno di tenersi alle spalle i Colchoneros e in questo, oltre alla loro partita piuttosto abbordabile, sono aiutati dal fatto che Diego Simeone e i suoi ragazzi faranno visita al Chelsea, ancora impegnato nella corsa al primo posto del girone. Tra pochi minuti via alla cronaca live con gli aggiornamenti su Roma-Qarabag.

Formazione ufficiale Qarabag (4-5-1): Sehic; Medvedev, Rzezniczak, Yunuszadä, Guerrier; Qarayev; Ismayilov, Michel, Richard Almeida, Madatov; Ndlovu. Una sfida chiave per i destini della Roma, che ritroverà all'Olimpico due colonne come Nainggolan e Perotti: "Saranno tutti e due convocati e torneranno a disposizione, ne siamo molto felici". La partita verrà trasmessa in chiaro dalle ore 20.45 su Canale 5, ma sarà disponibile anche sui canali Mediaset Premium Sport. Primo posto del girone?

Nel pomeriggio di ieri, il tecnico della Roma accompagnato da Daniele De Rossi ha presieduto la consueta conferenza stampa della vigilia e queste sono le dichiarazioni principali da lui rilasciate: " Pensiamo solo a concentrarci su questa gara: il nostro destino passa dalle nostre mani e dalla nostra forza. "Quello che sarà sarà, l'obiettivo è andare agli ottavi e vincere domani sera". La gara contro gli azeri rappresenta una partita che va aggredita dall'inizio con la nostra solita mentalità. Cercheremo di non dare respiro al Qarabaq, voglio una partenza determinata. Se giochiamo al massimo delle nostre potenzialità possiamo prevalere.

Giallorossi, guai a voi: Roma-Qarabag, valida per l'ultima giornata dei gironi Champions, ha un'insidia che la squadra di Di Francesco eviterà solo vincendo. Il Qarabag aveva già incontrato Fiorentina ed Inter in precedenti edizioni dell'Europa League: su quattro partite, appena un pareggio con i nerazzurri, a fronte di tre sconfitte.

Nulla di troppo strano per uno che di mestiere non fa il bomber ma che stride rispetto alla media di Nainggolan in campionato dove il belga segna un goal ogni 8 partite, media che peraltro sale ulteriormente in Nazionale con cui realizza una rete ogni 4,83 partite giocate.

Altre Notizie