Giovedi, 14 Dicembre, 2017

Napoli, Sarri: "Abbiamo problemi offensivi, bisogna ritrovare i nostri movimenti"

Napoli 6 unico! Ce n'è per tutti i gusti. Gli azzurri vincono le prime 6 partite di campionato è record. L'emozione continua martedì al San Paolo Sarri continua a pungere: «Spalletti mi augura il settimo posto? Spero arrivi ottavo»
Iona Trifiletti | 07 Dicembre, 2017, 16:12

Ma la lista è lunga e dentro ci finisce anche Hamsik, che se sia ansia per il record goal da siglare o semplicemente stanchezza, in campo sta dando solo il 30 per cento delle sue potenzialità! Ma che crisi è crisi?! "E ora perché abbiamo realizzato tre gol in quattro partite siamo diventati scarsi?". Gli azzurri di Sarri, scoraggiati dal risultato che maturava a Donetsk, con lo Shakhtar vincente sul Manchester City, perdono la partita in terra olandese e vengono "retrocessi" in Europa League. "Questa partita non ha nulla a che vedere col campionato".

"Il prossimo anno - ha detto l'allenatore del Napoli rispondendo a Peppe Iannicelli di Canale 21 - risparmiami un po' di telefonate a De Laurentiis e chiamo direttamente te per gli obiettivi stagionali, così me li dai prima della stagione e non fai domande del cazzo". Tuttavia non mi preoccupa, è solo un momento che va così, mi preoccupa di più al fatto che vedo meno movimento rispetto a prima... Sono sicuro che proverà a vincere - spiega Sarri - Il ko con la Juve? "Messaggi a Guardiola? Offenderei la sua professionalità, la sua mentalità". E' successo anche nelle ultime partite vinte. I ragazzi hanno fatto una brutta figura, è stata colpa mia"."A Ferrara contro la Spal l'avevamo fatto benissimo con Milik in campo, tanto da pensare di riproporre il 4-2-3-1 per partite intere. Ma d'altronde questa deve essere la risposta: "le grandi dopo le cadute si rialzano". Il calendario ci ha penalizzati, affrontare il Manchester City questa sera sarebbe stato diverso ma lo Shakhtar ha meritato la qualificazione e noi abbiamo disputato una Champions League deludente. Ho la sensazione che la squadra abbia perso pericolosità in attacco, non riusciamo a fare più determinati movimenti. In tre giorni non si possono mettere in dubbio 27 mesi di lavoro: "nessun tipo di problema se non qualche acciacco di troppo che rientri nella normalità di una stagione". Io mi alzo alla mattina per voler vincere le partite, non per contare i minuti dei calciatori.

Deve essere un bravo psicologo a risollevare il morale del gruppo?

Altre Notizie