Martedì, 22 Mag, 2018

Renzi: "In bocca al lupo a Grasso, ma temo comanderà D'Alema"

Renzi: Renzi: "In bocca al lupo a Grasso, ma temo comanderà D'Alema"
Calogero Calderone | 05 Dicembre, 2017, 13:29

"Scuoteremo l'Italia dal torpore, in questa sala ho capito che ho scelto bene i miei compagni di viaggio, ma altri ne arriveranno, questo è un progetto aperto, più grande di come lo hanno raccontato". Voglio però rivolgermi ai milioni che hanno vissuto quella battaglia. A chi ci ha creduto fino alla fine. Il vero privilegio che ho avuto è stato essere al vostro fianco.

"La prossima campagna elettorale sarà una battaglia all'ultimo voto". Con la consapevolezza che "non ripartiamo da zero". Abbiamo scelto tutti, io con voi, di non mollare anche se qualcuno di noi aveva voglia di farlo. Anche una piccola percentuale farà la differenza. "Saremo presto in tutte le piazze", il commento di Stefano Fassina. Mi piace discutere delle cose concrete, non dei leader o delle caratteristiche personali", ha sottolineato, ribadendo che "il Pd non ha solo il segretario: "c'e' una squadra fatta di tante peronalita'" da Gentiloni, a Minniti, a Delrio, "e sono convinto che saremo in grado di fare un bel risultato alle elezioni, poi decideremo cosa fare dopo" il voto. Ci sono 61.597 seggi elettorali in Italia. "Ognuno può dare una mano contro il disfattismo e la disinformazione", annuncia il segretario del Partito Democratico. Quattro anni fa era crescita, crescita, crescita. Ora è tempo di andare avanti. "Io ci sono, noi riaccenderemo la speranza" ha esordito il neo-leader politico rispondendo alla standing ovation dei duemila del Teatro Atlantico (in prima fila Bersani, D'Alema, Speranza, Fratoianni, Civati, Vendola, Bassolino) toccandosi il petto, non nascondendo una lacrima e abbozzando il programma futuro della nuova lista di sinistra che è attesa - ha detto - da "un lavoro lungo e paziente" per costruire una "nuova proposta" per l'Italia.

Altre Notizie