Giovedi, 18 Gennaio, 2018

Condannato ai domiciliari per rapina, 22enne fugge e ne tenta un'altra: arrestato

La centrale operativa del 112 La centrale operativa del 112
Evandro Fare | 14 Gennaio, 2018, 09:32

A quel punto il 78enne ha tentato di nascondere un involucro con sette dosi di sostanza stupefacente. È stato quindi arrestato e portato in carcere a Ravenna. Le informazioni acquisite sul suo conto risultavano tutte univoche e concordanti: spacciava cocaina, ricevendo i clienti presso la propria abitazione sita in Teano, nonostante la sua condizione di sottoposto agli arresti domiciliari per reati analoghi, e nonostante fosse stato scarcerato dalla Casa Circondariale di Santa Maria Capua Vetere per il nuovo regime detentivo in agosto.

Ma di fatto l'uomo in ospedale non si era mai recato. Attivate immediatamente le ricerche del fuggitivo, dopo opportuni e mirati riscontri, i Baschi Verdi sono riusciti a risalire all'indirizzo di residenza del conducente, che rientrando a casa ha trovato ad attenderlo due equipaggi di finanzieri ai quali poco prima era sfuggito. Qui il giovane, accortosi di essere stato scoperto, era nel frattempo riuscito a rientrare presentandosi regolarmente al controllo effettuato dalla pattuglia, sebbene visibilmente agitato e molto accaldato. Questa mattina, in Tribunale a Ravenna, il giudice Marini ha convalidato l'arresto e valutando la notevole distanza dal luogo dove si trovava agli arresti domiciliari nonché le sue precedenti condanne anche per lo stesso reato, ha disposto di associarlo al carcere di Ravenna.

Altre Notizie