Giovedi, 18 Ottobre, 2018

Elezioni, i sondaggi: in Lombardia in vantaggio Fontana, nel Lazio Zingaretti

Elezioni, i sondaggi: in Lombardia in vantaggio Fontana, nel Lazio Zingaretti Elezioni, i sondaggi: in Lombardia in vantaggio Fontana, nel Lazio Zingaretti
Evandro Fare | 13 Gennaio, 2018, 05:41

Il nuovo partito guidato da Pietro Grasso alle prossime elezioni regionali correrà con un suo candidato. "Spero che uno spiraglio di trattativa ancora ci sia, perché noi non nutriamo pregiudiziali e vogliamo che il no sia politicamente spiegato", è il messaggio di Miguel Gotor ai "compagni lombardi". Lo ha deciso l'assemblea regionale del partito, riunitosi venerdì sera, 12 gennaio. "Non diremo che andremo da soli e non ci faremo dire che usciamo dal centrosinistra perché il centrosinistra non esiste senza la sinistra", ha affermato il capogruppo alla Camera Francesco Laforgia indicando Rosati e ricevendo la standing ovation dell'assemblea. Gori è una persona rispettabilissima, ma se Gori e il Pd vogliono discutere, lo si faccia su un piano di pari dignità, con un percorso condiviso.

"Il centrosinistra nel Lazio, sia per il profilo di chi lo rappresenta che per i contenuti è più nettamente alternativo alla destra, in Lombardia questo tema è più complicato, più sfumato", continua Bersani.

In una lettera aperta, che esordisce con "non ho la sfera di cristallo e non so cosa accadrà, ma so cosa vorrei accadesse", Piloni auspica che "forze politiche che nei territori e nelle città lavorano fianco a fianco in tante amministrazioni locali, portassero questa collaborazione quotidiana di fronte agli elettori lombardi il prossimo 4 marzo".

Alla domanda su chi preferirebbe avere come competitore nel collegio elettorale, se Pierferdinando Casini oppure Sandra Zampa, Bersani risponde: "Vedremo dove andrò, per me va bene tutto, il mio test è girare per strada e fin qui mi trattano con benevolenza". "Poi magari qualche vertice di partito deciderà diversamente ma sono sicuro che gli elettori, anche quelli di Liberi e Uguali, hanno capito perfettamente qual è il valore della partita che stiamo giocando in Lombardia e quanto sia importante che loro concorrano con il loro voto a questo disegno". Condizioni di ordine politico e programmatico. "È stato mandato a Grasso di portare i punti programmatici a un confronto serrato con Zingaretti". La nuova formazione di sinistra, nata dalla rottura col Pd e guidata tra gli altri da Bersani e dal governatore della Toscana Enrico Rossi, è già pronta a tornare alla casa base.

Altre Notizie