Mercoledì, 19 Settembre, 2018

Franco Zeffirelli accusato di molestie? La rivelazione dell'attore

Franco Zeffirelli accusato di molestie? La rivelazione dell'attore Franco Zeffirelli accusato di molestie? La rivelazione dell'attore
Calogero Calderone | 13 Gennaio, 2018, 08:58

Sulla rivista People, Schaech ha confessato che Zeffirelli, all'epoca delle riprese del film "Storia di una capinera" ha cercato di avere con lui un rapporto orale.

Come un treno in corsa, le accuse di molestie travolgono uno dei più grandi registi del cinema italiano, Franco Zeffirelli. Il figlio adottivo di Zeffirelli, Pippo, ha categoricamente rifiutato un'interpretazione del genere e ha anzi contrattaccato sostenendo che Schaech abbia approfittato delle cattive condizioni di salute del regista per mettere in campo le sue accuse. Avevo capivo che in realtà voleva altro da me oltre che essere il suo primo attore (...). L'americano asserisce di non essere stato in grado di reagire alle molestie subite, dichiarando che in quell'occasione si era sentito talmente vulnerabile da non avere la forza d'urlare o fermare il regista che lo ha molestato, toccato e maltrattato verbalmente.

Franco Zeffirelli accusato di molestie? La rivelazione dell'attore

[Zeffirelli, n.d.r.] ha messo le sue mani in posti che non avrei potuto nemmeno immaginare e ha fatto cose di cui non sono fiero.
"Non l'ho fermato fisicamente e mi ci sono voluti 25 anni per capire il perché". Per questa ragione, alla fine delle riprese, Zeffirelli decise di far doppiare il personaggio interpretato da Schaech da un attore inglese e la cosa, secondo Pippo, "lo mandò su tutte le furie". Dopo la scelta collettiva del dress-code nero ai Golden Globes 2018 come simbolo forte contro gli abusi, altri attori, produttori e registi sono stati attaccati per aver inflitto, in tempi più o meno recenti, delle molestie.

Inoltre, racconta il figlio del regista 98enne, suo padre "diede al signor Schaech la sua prima chance nonostante Johnathon all'epoca soffrisse di una ostruzione alla gola che rendeva il suo parlare difficile". Il racconto dell'attore è stato derubricato a vendetta personale: "A parer mio - ha concluso Pippo Zeffirelli - si tratta di una chiara vendetta nei confronti di Franco Zeffirelli, con la speranza di ottenere quella notorietà che all'inizio il signor Schaech pensava di ottenere, ma che la sua carriera di attore non gli ha mai procurato". "Quindi le accuse che avanza oggi hanno il sapore di un fumus persecutionis ma anche di una vera e propria vendetta".

Altre Notizie