Giovedi, 15 Novembre, 2018

Genova, crolla controsoffitto di un centro di accoglienza: feriti 7 migranti

Il sindaco di Genova Marco Bucci a Sampierdarena davanti al palazzo dove è avvenuto il crollo Il sindaco di Genova Marco Bucci a Sampierdarena davanti al palazzo dove è avvenuto il crollo
Quartilla Lauricella | 12 Gennaio, 2018, 22:46

Gli altri immigrati sono stati trasportati al Pronto soccorso in condizioni meno gravi rispetto al nigeriano.

Oltre ai soccorsi sono arrivati anche gli agenti della Polizia di Stato e della Polizia Municipale insieme ai responsabili della cooperativa Saba, gestori dell'appartamento.

Paura questa notte a Genova, dove in un appartamento utilizzato da un'associazione come centro di accoglienza per richiedenti asilo. Sottoposto ad accertamenti ealle cure dei sanitari è stato dichiarato fuori pericolo. L'incidente è avvenuto mentre i migrantistavano guardando la televisione.

IL MIGRANTE PIÙ GRAVE FUORI PERICOLO Il migrante che ha riportato le ferite più gravi nel crollo di un controsoffitto avvenuto in uno stabile di via Sampierdarena nel Ponente di Genova è un giovane nigeriano che ha riportato alcune ferite alla schiena.

Uno dei migranti ha raccontato: 'Stavamo dormendo quando ci è crollato tutto addosso. Dimessi anche gli altri due migranti visitati al Galliera: se la sono cavata con ferite guaribili in pochi giorni. "Eravamo sommersi dalle macerie".

'Sono cose che non devono succedere a gente che è nostra ospite, dobbiamo capire il perché e fare in modo che non succeda più', ha affermato il primo cittadino di Genova. Il centro è stato posto sotto sequestro dalla procura per agevolare le indagini sulle cause del crollo.

I ragazzi sfollati sono stati ospitati temporaneamente in albergo.

I Vigili del fuoco della sede centrale sono intervenuti in Via Sampierdarena 40 per il crollo di un controsoffitto.

Altre Notizie