Lunedi, 18 Giugno, 2018

Motomondiale, airbag obbligatorio per tutti i piloti

MotoGP | Da quest’anno airbag obbligatorio in tutte le categorie Motomondiale, airbag obbligatorio per tutti i piloti
Iona Trifiletti | 12 Gennaio, 2018, 16:29

Gli airbag dovranno essere presenti in ogni singola sessione di attività su pista - che siano prove libere, qualificazioni o gara - all'interno delle tute di ogni pilota. Per quanto concerne invece i piloti che prenderanno parte al Motomondiale da sostituti saranno esonerati per le prime due presenze, mentre per le wild card non ne sarà obbligatorio l'utilizzo. Dopo questoperiodo di 'tolleranza' anche per loro scatterà l'obbligo. La tuta con airbag dovrà proteggere almeno le spalle e le clavicole, le zone del corpo più soggette a fratture in caso di cadute, mentre la protezione della schiena non è obbligatoria, ma se si optasse per questa scelta, allora questa dovrebbe estendersi all'intera spina dorsale.

Consentite alcune variazioni per adattare le specifiche di ciascun sistema, così come le variazioni per adattarsi alla corporatura di ciascun pilota, ma alcune linee guida dovranno essere seguite da ogni produttore. I requisiti vanno dalla batteria ed all'elettronica ai tempi di dispiegamento e di gonfiaggio. Punto fondamentale è l'attivazione accidentale che non dovrà impedire al pilota di riuscire a controllare la propria moto. Infine, nessun sistema di protezione deve essere integrato con la moto e deve essere attivato a prescindere della posizione in sella. Dovrà essere presentata unn'autocerficazione sulla documentazione ufficiale che dimostri che il sistema di protezione rispetti tutte le normative. Queste nuove regole sull'airbag, sottolinea la MotoGp, "sanciscono un altro grande passo nella sicurezza del pilota grazie all'impegno di Dorna, della Fim e dell'Irta verso un Campionato del mondo MotoGp il più sicuro possibile".

Altre Notizie