Mercoledì, 21 Novembre, 2018

Pd ha chiesto a Padoan disponibilità a candidarsi, ministro ha accettato

Pd ha chiesto a Padoan disponibilità a candidarsi, ministro ha accettato Pd ha chiesto a Padoan disponibilità a candidarsi, ministro ha accettato
Quartilla Lauricella | 09 Gennaio, 2018, 02:21

Bruxelles, 8 gen. (askanews) - Il ministro dell'Economia, Pier Carlo Padoan, ha confermato oggi a Bruxelles di aver dato la propria disponibilità per candidarsi al Parlamento alle elezioni politiche del 4 marzo. "Il Paese - continua ai microfoni del Corriere della Sera - sta meglio rispetto all'inizio della legislatura. Nessuno me l'ha chiesto, e io non chiedo nulla". Tutti gli indici sono migliorati: "crescita, lavoro, finanza pubblica, occupazione - siamo ai livelli massimi di occupati - stato di fiducia", afferma ancora il ministro dell'Economia.

"C'è un'agenda di riforme da implementare, da introdurre, da valutare", ha sottolineato. E in "questo quadro di elevata incertezza non si può escludere nulla", nemmeno un governo Pd-Forza Italia: "Mi sembra che questa incertezza diffusa sia già percepita, vedo un certo nervosismo sui mercati finanziari: con lo scioglimento delle Camere si è mosso lo spread, che era sceso a numeri molto contenuti". "Oggi non cresciamo ancora abbastanza velocemente, ma - e qui faccio una mia personale previsione - la velocità di crociera aumenterà". "Nella ripresa ci sono elementi strutturali", ha aggiunto. Padoan parla anche del rapporto con Renzi: "Molto interessante, faticoso e stimolante. Sempre dialettico. In alcuni casi il governo prese decisioni che io avrei preso in modo diverso".

Infine, il ministro ha raccontato anche un aneddoto su D'Alema: "Una delle persone che mi telefonò per convincermi ad accettare questo incarico fu lui".

Altre Notizie