Mercoledì, 17 Gennaio, 2018

Presidenza FIGC, riunione a Firenze: chi c'è, chi è atteso, chi manca

Figc Tommasi Costacurta Tommasi: "Doveroso portare in FIGC persone come Totti e Buffon"
Iona Trifiletti | 12 Gennaio, 2018, 18:42

Categoriche le sue dichiarazioni: "La montagna ha partorito un topolino - afferma l'ex arbitro -". Al momento l'unico candidato ufficiale è Damiano Tommasi: il presidente dell'Aic, che ha già incassato l'appoggio dell'Assoallenatori, è stato in Lega per esporre il proprio programma ma non è stato ricevuto. Mi aspetto che la Lega sia rappresentativa della Serie A e propensa all'ascolto. Tommasi (Aic) si è riproposto come candidato. E c'è chi propone un candidato super partes, che non sia espressione di una componente del mondo-Calcio. Mi aspetto che lunedì ci sia una lucidità diversa rispetto al privilegiare le singole posizioni di massima soddisfazione. Noi rispettiamo tutti però chiediamo rispetto. "Se fossimo una società, noi saremmo l'azionista di riferimento con il 34 per cento".

All'incontro odierno hanno preso parte, oltre a Nicchi, anche il presidente della Lega di Serie C, Gabriele Gravina, il presidente della Lega Nazionale Dilettanti, Cosimo Sibilia, il presidente della Lega di Serie B, Mauro Balata, il presidente dell'Associazioni Italiana Allenatori, Renzo Ulivieri, ed il presidente dell'Assocalciatori, Damiano Tommasi. Domani valuteremo le posizioni della Serie A e quindi sarà tutto più chiaro e decideremo cosa fare. Venerdì una commissione composta dai commissari Claudio Lotito, Marco Fassone, Urbano Cairo e Giuseppe Marotta incontreranno i rappresentanti delle varie componenti in seno al Consiglio federale per esporre le loro proposte e sentire anche quelle dei possibili candidati da appoggiare. Sulla riduzione del numero delle squadre, invece ha dichiarato: "Non so se è un problema, sicuramente non dobbiamo pensare di risolvere i problemi che non si vogliono affrontare".

A questo punto insomma non resta che aspettare fino a domenica 14 gennaio, ultima data utile per presentare la propria candidatura alla presidenza della Federcalcio in vista delle elezioni in programma il 29 gennaio.

Altre Notizie