Mercoledì, 18 Luglio, 2018

Sarri: "Verdi o Deulofeu? Sarà il Napoli a decidere"

Sarri: Sarri: "Verdi o Deulofeu? Sarà il Napoli a decidere"
Moreno Priola | 07 Gennaio, 2018, 20:05

Il Napoli vince contro il Verona e prosegue la propria marcia di avvicinamento verso lo scudetto.

Continua il duello a distanza con la Juventus e, sulla proiezione di Allegri sui punti necessari per vincere lo scudetto, il tecnico preferisce glissare, forse in pieno stile scaramantico partenopeo: "La Juventus ha anni di certezze e che può chiudere tranquillamente sopra i 90 punti, mentre di noi non possiamo dire la stessa cosa". Ma Spalletti dovrà stare attento al rivale Montella, ora al Siviglia, che ha allenato lo spagnolo con successo al Milan. Questione di testa, non di turn over; la mentalità bisognerebbe averla sempre, non solamente per il campionato. La mia sensazione è questa, dobbiamo concentrarci su quello che è il nostro potenziale. Maurizio Sarri lo ha chiesto chiaramente alla società: no al terzino sinistro - perché c'è fiducia sul recupero di Ghoulam -, in attacco può anche non servire forzare la mano con Inglese e il Chievo - il rientro di Milik non è così lontano nel tempo - ma avere un'altra pedina, un alter ego di Callejon/Mertens/Insigne è la priorità nell'agenda del tecnico e della società.

"Bisogna vedere se sul percorso lungo riusciamo a tenere questa attenzione in difesa..." "Stiamo facendo meglio..." ha concluso. Sa che molto del futuro passa anche un po' per il mercato: e sa pure che non era così scontato ottenere i tre punti con il Verona. E tra i più attivi c'è proprio Sarri, sceso in campo per convincere Simone Verdi ad accettare la ghiotta proposta del Napoli: quinquennale da circa 1,5 milioni a stagione. Abbiamo vinto la serie B e poi ha fatto 26 presenze con me in A. Ha un talento straordinario con un pizzico di incapacità di fare la differenza in campo in relazione al talento che ha.

Altre Notizie