Venerdì, 19 Ottobre, 2018

Venezia, Ivano Gritti ucciso con un colpo di pistola. Fermato un sospetto

Colpi di pistola ucciso davanti casa trovato in una pozza di sangue Venezia, Ivano Gritti ucciso con un colpo di pistola. Fermato un sospetto
Calogero Calderone | 09 Gennaio, 2018, 16:52

Le notizie sono ancora frammentarie, ma quel che è certo è che Gritti sarebbe stato ucciso a colpi di pistola davanti casa del suo presunto assassino, intorno all'una di notte, nel sestiere di San Polo in calle delle Chiovere. Ad allertare le forze dell'ordine sono stati i vicini del fermato, che avevano sentito partire due colpi di pistola.

Ciro Esposito, giunto a Venezia da Napoli, viveva di espedienti e aveva occupato abusivamente l'alloggio pubblico tra campo San Rocco e i Tolentini (zona tra i Frari e piazzale Roma) dov'è avvenuto l'omicidio. Uno ha raggiunto l'uomo al volto, all'altezza dell'occhio, uccidendolo. Gritti aveva alle spalle molti precedenti penali: il primo arresto ben 23 anni fa per una vicenda legata alla droga.

"Ho preso paura: il mio cane abbaiava, non ho capito chi ci fosse dietro il vetro e ho fatto fuoco due volte per intimidire", si è difeso così Ciro Esposito di fronte al pm Patrizia Ciccarese. "Motivi personali" hanno dichiarato gli inquirenti, precisando che sono in corso accertamenti.

Altre Notizie