Mercoledì, 26 Settembre, 2018

Ai domiciliari per furto viola le restrizioni, in carcere un 37enne

Riposto dai domiciliari al carcere il sottufficiale della Marina che ha aggredito la moglie Ai domiciliari per furto viola le restrizioni, in carcere un 37enne
Evandro Fare | 12 Marzo, 2018, 09:59

Si è aggravata la posizione del 41enne di Riposto, sottufficiale della Marina Militare in servizio ad Augusta che la notte del 26 febbraio scorso ha tentato di aggredire nel cuore della notte la moglie, provando ad abbattere il portone di casa.

Il sottufficiale della Marina era stato poi condotto ai domiciliari che stava scontando nell'abitazione di una zia con divieto di avvicinamento nell'abitazione della moglie.

Processato per direttissima, Gabriele Simone Pulvirenti, 19 anni, è stato però posto nuovamente ai domiciliari nella stessa abitazione dalla quale era evaso. L'aggravamento della misura è stato disposto a seguito dell'attività svolta dagli agenti delle Volanti della Questura che, nel corso dei controlli, lo hanno sorpreso fuori dall'appartamento in cui era ristretto, mentre era intento a litugare con alcuni suoi connazionali che sono stati denunciati. I Carabinieri della Compagnia di Patti ed in particolare i militari delle Stazioni di Gioiosa Marea e Sinagra, hanno dato esecuzione a due distinte ordinanze di custodia cautelare agli arresti domiciliari emesse dal GIP del Tribunale di Patti, su richiesta della locale Procura della Repubblica, a carico di due giovani ritenuti responsabili dei reati di atti persecutori e lesioni personali. L'extracomunitario è stato accompagnato, quindi, presso la Casa Circondariale di Fuorni.

Altre Notizie