Вторник, 24 Апреля, 2018

Cia Toscana piange la scomparsa di Giampiero Maracchi

Cia Toscana piange la scomparsa di Giampiero Maracchi Cia Toscana piange la scomparsa di Giampiero Maracchi
Evandro Fare | 12 Марта, 2018, 21:02

Proprio nel 2014 era diventato presidente dell'Accademia dei Georgofili.

Giampiero Maracchi, climatologo e presidente dell'Accademia dei Georgofili, è scomparso oggi all'età di 74 anni. Tra gli incarichi prestigiosi, è stato professore emerito di Climatologia all'Università di Firenze e presidente della Fondazione Cr Firenze per poco più di un anno dal febbraio 2013 al maggio 2014.

A Floraviva lo ricordiamo soprattutto come agrometeorologo e presidente dell'Accademia dei Georgofili, e come figura per la quale l'espressione generalmente abusata "capacità di coniugare innovazione e tradizione" era invece pertinente, dal momento che all'impegno per la diffusione delle novità scientifiche e la loro applicazione alla soluzione dei problemi concreti della società e dell'agricoltura ha sempre affiancato un interesse fortissimo per la salvaguardia del patrimonio ambientale (tanto che definirlo ambientalista non è azzardato) e di quello storico-culturale (con la promozione ad esempio dell'Osservatorio dei mestieri d'arte di Firenze, che si occupa di attività d'artigianato artistico a rischio d'estinzione o comunque sotto pressione per via della concorrenza dell'industria).

"L'agricoltura perde nel professor Maracchi un amico e un alleato fedele che mai ha fatto mancare il suo supporto negli anni trascorsi in qualità di presidente dell'Accademia dei Georgofili. Da parte di tutta Confartigianato l'abbraccio alla famiglia e agli amici di Oma".

Con la sua scomparsa la Toscana perde un climatologo conosciuto e stimato a livello internazionale, che attraverso la sua opera di ricerca, meticolosa ed appassionata, ci ha aiutato a comprendere e ad interpretare al meglio fenomeni di grande rilevanza sulla vita di tutti.

A rendere nota la scomparsa di Maracchi è stata la famiglia che ha fatto sapere che i funerali si svolgeranno in forma privata, per scelta espressa dallo scienziato prima di morire. Nelle tante occasioni -prosegue Scanavino- di relazioni che ho avuto con il Professor Maracchi, emergeva la sua straordinaria passione in ciò che faceva, la sua visione sempre innovativa e proiettata al futuro. "Intendo -conclude il Presidente della Cia- far giungere la vicinanza della mia organizzazione ai familiari e ai suoi cari".

Altre Notizie