Lunedi, 22 Ottobre, 2018

Gentiloni ha rassegnato le dimissioni

Gentiloni al Quirinale per le dimissioni Gentiloni ha rassegnato le dimissioni
Evandro Fare | 25 Marzo, 2018, 02:11

Così Paolo Gentiloni trascorre la giornata delle sue dimissioni da presidente del Consiglio.

Il presidente del Consiglio è andato al Quirinale e ha dato le sue dimissioni nelle mani del presidente della Repubblica, che le ha accettate, pregandolo di restare in carica per il disbrigo degli affari correnti.

Solo un tweet, per dire grazie a "ministre e ministri, tutto il governo".

Lo schema vincente dell'alleanza centrodestra-grillini che ha portato all'elezione di Roberto Fico come presidente della Camera e di Elisabetta Alberti Casellati come presidente del Senato, prima donna a ricoprire questa carica, può essere replicato per la formazione del governo?

Appare confermato che consultazioni di Sergio Mattarella per tentare di formare un nuovo governo prenderanno avvio subito dopo Pasqua, martedì 3 aprile.

Come vuole la prassi, una volta che il Parlamento ha eletto i due nuovi presidenti, e quindi con l'insediamento completato delle due Camere, scattano le dimissioni del governo in carica che è espressione del vecchio Parlamento, dal quale aveva ricevuto la fiducia. Casellati lo attende nel suo studio di Palazzo Madama. Ora si apre la partita del governo con i due schieramenti 'vincitori' nel voto del 4 marzo che si affannano a spiegare che si tratta di una partita diversa da quella istituzionale dell'elezione dei presidenti delle Camere. A Palazzo Chigi Gentiloni resterà ancora per qualche settimana per la gestione degli affari correnti.

Altre Notizie