Domenica, 27 Mag, 2018

Tim dovrà pagare quasi 5 milioni di euro per una pubblicità ingannevole

FIBRA TIM TELEFONIA CAVI 2 Tim dovrà pagare quasi 5 milioni di euro per una pubblicità ingannevole
Quartilla Lauricella | 18 Marzo, 2018, 23:23

Secondo l'organo di controllo l'azienda è colpevole di aver tratto in inganno i propri clienti in merito alla fibra ottica. "Telecom ha omesso di informare adeguatamente i consumatori circa le reali caratteristiche del servizio offerto e le connesse limitazioni", si legge.

Le pubblicità mancavano anche di spiegare che per raggiungere le massime velocità era necessario pagare un'opzione aggiuntiva.

Tutte queste cose hanno fatto sì che il consumatore non avesse avuto a disposizione tutti gli elementi per poter decidere consapevolmente se scegliere un collegamento a fibre ottiche o meno. "Tale circostanza ha, dunque, vanificato l'indicazione del prezzo dell'offerta contenuta nei claim principali", è questo quanto spiegato ancora dall'Antitrust.

Inoltre, emerge dall'indagine Antitrust l'utilizzo prevalente da parte di Telecom della tecnologia FTTC (Fiber to the cabinet) rispetto all'Ftth (Fiber to the home), mentre i claim pubblicitari di Telecom Italia daL 2016 a tutto il 2017 indicano prestazioni di "massima velocità" e "navigazione ultraveloce" con la fibra di Tim.

L'Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato ha sanzionato Telecom Italia con una multa da 4,8 milioni per pubblicità ingannevole e omissiva sulle offerte di connessioni in fibra ottica.

"L'assenza di un'informazione chiara sulle caratteristiche e la qualità del servizio impedisce dunque al consumatore di prendere una decisione consapevole sull'acquisto dell'offerta in fibra" chiude la nota.

Altre Notizie