Mercoledì, 12 Dicembre, 2018

Tirreno-Adriatico: Kittel sprint su un fenomenale Sagan. Gaviria, mano rotta

Ciclismo – Michal Kwiatkowski trionfa alla 53esima Tirreno-Adriatico Tirreno-Adriatico: Kittel sprint su un fenomenale Sagan. Gaviria, mano rotta
Iona Trifiletti | 12 Marzo, 2018, 19:11

Marcel Kittel ha vinto la sesta tappa della Tirreno-Adriatico, la Numana-Fano di 153.0 km.

Penultima fatica della Corsa dei due Mari. Dopo le vette appenniniche e dopo la giornata dei muri vissuta nel ricordo di Michele Scarponi, ci si avvicina alla costa adriatica con questa frazione perlopiù pianeggiante, pur con la presenza di alcuni strappetti nella prima parte del percorso.

Come da copione, al primo scatto si forma la fuga.

Pronti via e quattro uomini si sono avvantaggiati sul resto del gruppo: Marcus Burghardt (Bora-Hansgrohe), Krists Neilands (Israel Cycling Academy), Jacopo Mosca (Wilier Selle Italia) e Artem Nych (Gazprom-Rusvelo). A 8 km dall'arrivo, invece, in una caduta innescata da Fernando Gaviria che con la ruota anteriore ha toccato il compagno di squadra Maxiliano Richeze sono rimasti coinvolti una quindicina di corridori.

Resta tanti chilometri in avanscoperta, ma è costretto ad arrendersi a venti chilometri alla conclusione, poco dopo una caduta nella pancia del plotone che coinvolge, tra gli altri, anche Jakub Mareczko (Wilier - Selle Italia), ripartito con un'evidente ferita sul fianco. A perdere terreno anche Peter Sagan, che compie un grande sforzo per ritornare nel gruppo di testa. "Abbiamo sempre detto che avrei deciso dopo la Tirreno-Adriatico se avessi partecipato o meno alla Milano-Sanremo ma le sensazioni sembrano positive dopo due vittorie di tappa".

Alla fine arriva terzo l'argentino, superato anche da uno scatenato Sagan che, nonostante l'inconveniente, rimonta tutte le posizioni ed arriva a giocarsela alla pari con il rivale tedesco. Quarto posto per Sacha Modolo della Cannondale, migliore degli italiani.

Invariata la classifica finale: domani la cronometro conclusiva di San Benedetto del Tronto che incoronerà l'erede di Nairo Quintana, vincitore della scorsa edizione. Damiano Caruso, BMC, è a soltanto tre secondi.

Altre Notizie