Martedì, 20 Novembre, 2018

Alpini, Trento in festa per le tante penne nere in centro

Sassi e binari in fiamme, anarchici Entra nel vivo la 91° adunata degli Alpini
Quartilla Lauricella | 14 Mag, 2018, 10:02

Nel secondo giorno dell'evento, che ha regalato una mattina di sole, intere famiglie con bambini e migliaia di penne nere si sono trovate in città, a visitare le cittadelle militare e della protezione civile dell'Ana, il Museo di scienze e a ritrovare vecchi amici a cui ogni anni viene dato appuntamento per l'adunata.

Il Presidente "è stato colpito dal senso di comunità, da un popolo che si vuole bene", ha detto la ministra della Difesa, Roberta Pinotti, che è stata accanto a Mattarella ad assistere alla sfilata.

CasaPound ha voluto schierarsi dalla parte degli Alpini, difendendo la loro manifestazione e condannando quei gesti stupidi che non hanno minimamente fermato la manifestazione Alpina, anzi le hanno fornito una motivazione maggiore per proseguire con rinnovata forza e rinnovato entusiasmo.

Presenti anche la Presidente del Senato, la senatrice Elisabetta Alberti Casellati e il generale Claudio Graziano, Capo di Stato Maggiore della Difesa.

Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, è arrivato alle 10 al cimitero monumentale di Trento per la deposizione di due corone, una alla lapide dei caduti italiani e l'altra a quella dei caduti austroungarici.

Così il sindaco di Trento Alessandro Andreatta ha rivolto le ultime, brevi, parole di ringraziamento all'ANA ed a tutti gli alpini che in questi giorni hanno "invaso" la città.

Una sfilata iniziata alle ore 9 con il passaggio dei reparti in armi con la bandiera di guerra e degli striscioni di apertura sotto le tribune.

Altre Notizie