Venerdì, 17 Agosto, 2018

Assegno ricollocazione: al via le domande

Assegno di ricollocazione al via per i beneficiari della NASpI Disponibile l'assegno di ricollocazione
Quartilla Lauricella | 17 Mag, 2018, 12:01

In questa prima fase di entrata a regime sono ammessi i disoccupati da almeno 4 mesi che percepiscono la NASPI ma è in fase di attivazione anche lo stesso tipo di assistenza per i lavoratori in Cassa integrazione a rischio disoccupazione. Lo strumento, previsto nell'ambito della riforma del Jobs Act, ha l'obiettivo di aiutare i disoccupati a migliorare le possibilità di ricollocarsi nel mondo del lavoro.

Le modalità per accedere al beneficio sono due.

La cifra viene riconosciuta al soggetto che eroga il servizio di assistenza alla ricollocazione, solo se la persona titolare dell'assegno trova lavoro.

E' finalmente entrato in azione l'assegno di ricollocazione, la misura che consentirà a determinati disoccupati di ottenere l'assegno di importo massimo fino a 5.000 euro. Le tipologie di contratto per le quali si riconosce l'esito occupazionale sono: il tempo indeterminato, compreso l'apprendistato e il tempo determinato, maggiore o uguale a 6 mesi (3 mesi per Campania, Puglia, Basilicata, Calabria e Sicilia).

Il destinatario dell'assegno può scegliere liberamente l'ente da cui farsi assistere: il Centro per l'Impiego o l'operatore accreditato scelto assegnerà un tutor che lo affiancherà attraverso un programma personalizzato di ricerca intensiva per trovare nuove opportunità di impiego adatte al suo profilo.

Sul portale ufficiale dell'Agenzia, oltre alla comunicazione di avvenuta partenza dell'operazione assegno di ricollocazione, c'è il vademecum su come presentare le domande. L'ufficialità della notizia è data dall'Agenzia Nazionale per le Politiche Attive in materia Lavoro, l'Anpal.

Altre Notizie