Giovedi, 24 Mag, 2018

Carlo Calenda annuncia il salvataggio dei lavoratori Embraco: "Avranno lo stesso stipendio"

Embraco Calenda conferma il salvataggio Il ministro Calenda a un'assemblea dei lavoratori Embraco Condividi
Quartilla Lauricella | 15 Mag, 2018, 17:31

Quest'oggi c'è stato un tavolo di trattative a cui hanno partecipato il Ministro dello sviluppo economico, Carlo Calenda, la stessa Embraco, rappresentati sindacali, e la Regione Piemonte. Positive anche le prime reazioni dei sindacati: "È una giornata importante per tutti i lavoratori che stavano perdendo il posto di lavoro", sottolinea Arcangelo Montemarano, della Fim Cisl, secondo cui le aziende che hanno presentato i loro progetti al Mise "sono due societa che hanno progetti ambiziosi e seri", che potrebbero consentire allo stabilimento di Riva di Chieri di "essere un esempio per tutto il paese di una reindustrializzazione seria e vera". Durante questo meeting sono state presentate le due aziende pronte a salvare e a far ripartire la nota azienda che produce elettrodomestici.

Circa 70 lavoratori avevano già lasciato l'azienda con esodi incentivati, mentre i restanti 430 saranno riassorbiti dalle due nuove aziende in campo: una joint venture israelo-cinese che vorrebbe produrre robot per la pulizia dei pannelli fotovoltaici e filtri per l'acqua e la torinese Astelav, che si occupa di rigenerazione di frigoriferi usati. Le parti "si vedranno venerdì prossimo all'Unione industriali di Torino per capire il dettaglio del passaggio: è un'operazione buona ed andata a buon fine", aggiunge il ministro.

Altre Notizie