Giovedi, 18 Ottobre, 2018

Emilia Clarke: retribuzione alla pari con gli uomini

Emilia Clarke a Cannes con Star Wars e Kering Emilia Clarke non vuole interpretare donne forti. Ecco perché
Calogero Calderone | 17 Mag, 2018, 12:19

Uscirà la prossima settimana il nuovo spin-off dal franchise della Lucasfilm, Solo: A Star Wars Story (leggi la nostra recensione del film). Nel film diretto da Ron Howard oltre ad Alden Ehrenreich nel ruolo del protagonista c'è Emilia Clarke, molto nota per il suo ruolo di Daenerys Targaryen in Game of Thrones.

L'attrice ha parlato anche dell'atmosfera sul set, che è cambiata drasticamente dopo gli scandali legati a Weinstein: "La temperatura è cambiata del tutto", riferendosi anche ai rinnovati sforzi che si fanno ora per evitare che altre situazioni spiacevoli si ripetano.

Sto solo interpretando donne.

Clarke, volata sulla Croisette proprio nel bel mezzo delle riprese ambientate a Westeros, non si sbottona più di tanto ma afferma: "Sarà qualcosa che nessuno di noi può immaginare". "Penso, anche, che è all'inizio della carriera che bisogna essere consapevoli a cosa si va incontro e sentirsi liberi di controllare la propria busta paga", Ha aggiunto la Clarke per quanto riguarda le trattative.

Oppure, come ci si sente ad interpretare un ruolo femminile in un grande film, o come ci si sente ad interpretare qualcuno di potente... e la lista continua. Era il mio primo lavoro e non sono mai stata discriminata perché sono una donna nel mio stipendio.

L'attrice ha parlato anche nello specifico della sua esperienza dei reshoot di Solo: A Star Wars Story girati da Ron Howard: voltate pagina per continuare a leggere!

Altre Notizie