Sabato, 26 Mag, 2018

Formula 1 Spagna, Raikkonen deluso e staccato in classifica

F1 in Spagna la Ferrari costretta ad inseguire la griglia di partenza Giorgio Campisi 13 maggio 2018 Motori Sport F1 in Spagna la Ferrari costretta ad inseguire la griglia di partenza Giorgio Campisi 13 maggio 2018 Motori Sport
Calogero Calderone | 16 Mag, 2018, 22:39

Più dubbi che certezze in casa Ferrari nel day after di Montmelò che ha visto trionfare la Mercedes di Lewis Hamilton, ora al comando del Mondiale di Formula 1 con 17 punti di vantaggio su Sebastian Vettel, solo quarto sul traguardo del Gran Premio di Spagna in una gara nata bene e finita a rincorrere inutilmente non solo le Stelle d'Argento ma anche la Red Bull, per giunta rattoppata, di Max Verstappen.

I tecnici del Cavallino analizzeranno ogni dettaglio per ricostruire qual è stato l'elemento che ha determinato la rottura dopo una vita di 3.150 km, quando avrebbe dovuto durare altri due GP (Spagna e Monaco) prima di provvedere alla sostituzione in Canada.

Dietro, intanto, Raikkonen avvisa via radio di un problema, rallenta improvvisamente e rientra ai box: perdita di potenza, lo stesso problema che al giro 40 lamenta Ocon innescando la VSC. "Poi ci prepareremo per il prossimo GP a Monaco, con professionalità, determinazione e fiducia". Così facendo abbiamo perso due posizioni e siamo andati giù dal podio. Abbiamo avuto problemi nel trovare il giusto bilanciamento della macchina e abbiamo faticato con i pneumatici anteriori. Nelle dichiarazioni immediatamente successive alle prove cronometrate, il campione tedesco si è detto innanzitutto "contento" del suo giro, sottolineando che mentre il suo primo tentativo non era stato dei migliori, il successivo invece è risultato più che soddisfacente, anche se non gli ha consentito di battere gli avversari della Mercedes. Forse i cambiamenti di questo weekend hanno avuto un impatto più negativo su di noi, rispetto agli altri. "Oggi stavo andando bene, ero in una posizione discreta e tenevo un buon ritmo - racconta Iceman - Tutto filava liscio e stavo risparmiando gli pneumatici. Poteva andare tutto bene, ma purtroppo non è stato così". "Ad un certo punto ho iniziato a perdere potenza; ho continuato a guidare ma ovviamente a velocità inferiore, per cui sono rientrato al box", commenta Raikkonen. Non sappiamo molto di più sul problema che abbiamo avuto; dobbiamo portare la macchina in sede e vedere quello che è accaduto. "Non avremmo potuto fare niente di diverso oggi da quanto è stato fatto, ma dobbiamo continuare a impegnarci a fondo".

Altre Notizie