Mercoledì, 20 Giugno, 2018

Francesco Brescia, poliziotto di 24 anni, si spara e muore a Trieste

Evandro Fare | 18 Mag, 2018, 17:19

Brescia aveva appena superato il corso e come primo incarico, 15 giorni fa, era stato assegnato a Venezia, al commissariato San Marco.

Ieri pomeriggio era a Trieste, a casa della fidanzata.

Ciò che è certo è che il ragazzo nelle 24 ore prima di compiere questo triste e drammatico gesto, aveva regolarmente lavorato insieme agli altri colleghi E proprio giovedì si stava godendo un giorno di meritato riposo. Vittima è Francesco Brescia, 24 anni, di Monopoli (Bari). Praticava pugilato e aveva fortemente voluto entrare in Polizia.

A ventiquattro anni aveva realizzato il suo più grande sogno: diventare un poliziotto.

Sulle motivazioni, al momento, stanno ancora indagando i colleghi della questura di Trieste. Al momento nessuna ipotesi è da scartare, anche se, come detto, nessuno dei colleghi veneziani (per quanto Francesco in due settimane non avesse ancora fatto in tempo a creare dei legami di amicizia solidi) sarebbe riuscito a intuire nulla sulla sua sofferenza. Sarà sentita sicuramente anche la sua fidanzata, per cercare di ricostruire in qualche modo questa vicenda che ha ancora dei margini di Mistero ma soprattutto per capire il motivo che ha spinto un 24enne a farla finita.

Altre Notizie