Giovedi, 24 Mag, 2018

Il Giro d'Italia omaggia le 29 vittime dell'hotel Rigopiano

Farindola- L'hotel Rigopiano sommerso dalla neve- I soccorsi Farindola – L’hotel Rigopiano sommerso dalla neve – I soccorsi
Evandro Fare | 16 Mag, 2018, 10:08

Omicidio, lesioni in merito e disastro colposo: sono queste le accuse contestate all'attuale presidente della Regione Abruzzo, Luciano D'Alfonso, e agli ex presidenti Ottaviano Del Turco e Gianni Chiodi per la tragedia dell'hotel Rigopiano. I carabinieri forestali hanno ai tre l'identificazione e l'elezione a domicilio. Tra i nuovi indagati ci sono anche i quattro assessori che, nell'arco degli ultimi dieci anni, si sono susseguiti nella delega di Protezione civile: Tommaso Ginoble, Daniela Stati, Gianfranco Giuliante e Mario Mazzocca, quest'ultimo tutt'ora in carica. Questo filone di inchiesta, che coinolgerebbe anche funzionari regionali, riguarda la mancata redazione della Carta valanghe.

Il 18 gennaio 2017 una valanga, pesante come 4mila tir a pieno carico, si staccò dal monte Siella e travolse l'hotel Rigopiano di Farindola.

Il primo filone dell'inchiesta aveva già portato i magistrati a iscrivere nel registro degli indagati l'ex prefetto di Pescara, Francesco Provolo, e il presidente della Provincia, Antonio Di Marco.

Altre Notizie