Giovedi, 24 Mag, 2018

Inter-Sassuolo 1-2: Icardi tradisce San Siro, Champions lontana

Inter-Sassuolo, Icardi: “Consigli ha fatto la partita della vita. Futuro qui? Parlerò con società” Inter, Icardi: “Speriamo nel Crotone, a fine stagione valueremo il mio futuro”
Iona Trifiletti | 14 Mag, 2018, 06:57

Nerazzurri che si sono buttati via davanti ai 65 mila tifosi presenti a San Siro. "La situazione per me è uguale, deve valutare l'Inter se tenerci o no. Su Mauro non ho dubbi, lo ha detto diverse volte nel corso degli ultimi mesi e lui rimarrà" ha concluso. Grandi parate? Sì, ma uno come Mauro da lì non può sbagliare. Ma il mio obiettivo è arrivare in Champions con questa maglia. Nervosismo che è sfociato a fine gara in un battibecco tra Perisic e un tifoso sugli spalti, insieme agli insulti sui profili social dei vari calciatori nerazzurri, invitati dai supporter a pensare maggiormente al campo e ad esprimersi solo con i fatti e i risultati. A venti minuti dalla fine, dopo un altro clamoroso gol fallito da Icardi, arriva il raddoppio del Sassuolo con un missile di Berardi di destro all'incrocio dei pali.

"Applaudire il pubblico era il minimo che potessimo fare, come ringraziare tutti quelli che sono venuti a supportarci facendo dell'Inter la squadra con più presenza allo stadio, più di un milione nell'anno".

"Non penso, abbiamo cercato di fare gol dal primo minuto poi è arrivata la punizione un po' dubbia del gol che ci ha penalizzati". Perdere la Champions? Non so dire cosa significherebbe, ma è la fissazione con cui inizio ogni stagione. Ora dipende tutto dal risultato di Crotone-Lazio, ma non credo che ci sia mancata la rabbia.

Icardi non perde però le speranze di una qualificazione in extremis: "Il nostro obiettivo resta il quarto posto e per questo tiferemo Crotone contro la Lazio".

Altre Notizie