Giovedi, 24 Mag, 2018

Istat, l'Italia è il secondo Paese più vecchio al mondo

L'Italia è il secondo Paese più vecchio al mondo Istat: Italia in declino demografico
Quartilla Lauricella | 16 Mag, 2018, 14:42

Alla presentazione del rapporto Istat è intervenuto il presidente della Camera Roberto Fico: "Siamo in fase di avvio di una nuova legislatura e in questo contesto le analisi dell'Istat costituiscono strumenti fondamentali". Secondo l'Istat, che ha appena pubblicato il suo ultimo rapporto sulla situazione demografica del Paese, la popolazione totale è infatti diminuita per il terzo anno consecutivo di quasi 100 mila persone rispetto al 2017.

L'Italia è un Paese sempre più vecchio, anzi il secondo più vecchio al mondo, dietro il Giappone. L'anno scorso ne sono state stimate 464mila, il 2% in meno rispetto all'anno rpecedente e nuovo minimo storico. Un Paese fragile, dove il 17,2% si sente privo o quasi di sostegno sociale.

Altro dato allarmante è la difficoltà a compiere il salto sociale: la ricchezza della famiglia, titoli di studio e attività dei genitori rimangono determinanti per l'ottenimento del successo nello studio e nel lavoro. Nel biennio 2015-2016 il trasporto pubblico locale ha recuperato una parte della flessione registrata nei quattro anni precedenti, ma da questa ripresa è rimasto escluso il Mezzogiorno, che pure aveva accumulato la perdita di gran lunga maggiore.

L'Istat rileva anche come sia mutata la mappa del lavoro: tra il 2008 e 2017 si è notata una diminuzione di un milione di occupati classificati come operai e artigiani e l'incremento, di 860mila persone, delle professioni esecutive nel commercio o nei servizi (rientrano gli impiegati con bassa qualifica).

Altre Notizie