Martedì, 23 Ottobre, 2018

Morgan Freeman accusato di molestie da otto donne

Morgan Freeman attore CNN, otto donne accusano Morgan Freeman di molestie. "Chiedo scusa a chi ho offeso"
Calogero Calderone | 26 Mag, 2018, 12:32

Gli episodi, stando ai resoconti, si moltiplicherebbero e riguarderebbero anche i set di Now You See Me - I maghi del crimine (uno storico membro della casa di produzione ha svelato le ripetute attenzioni indesiderate nei confronti della propria assistente da parte di Freeman), Invictus, Seven e tanti altri. L'attore ha difeso la propria buona fede, sottolineando di non aver mai agito intenzionalmente per offendere o mettere a disagio qualcuno.

Sono otto le donne che accusano Morgan Freeman di molestie sessuali. Altre otto persone hanno confermato di avere assistito ai comportamenti inappropriati, pur senza averli subiti. Il network ha raccolto le testimonianze di sedici persone: le otto donne che hanno denunciato la cosa e altri otto testimoni. In un'occasione, ha raccontato, Freeman provò ripetutamente a sollevarle la gonna, chiedendole se indossava la biancheria intima, tanto da essere richiamato da Alan Arkin, co-protagonista del film. Una donna ricorda che al primo colloquio con l'attore, lui le chiese che cosa ne pensasse delle molestie sessuali.

Sarebbero molti di più invece gli incidenti avvenuti nel quartier generale della Revelations, casa di produzione di Freeman. A quel punto ho detto timidamente: 'Le adoro', ma in modo sarcastico nella speranza di alleggerire la situazione, perché ero veramente confusa. Melas concordò con i suoi capi di non occuparsi del film: si mise però a fare ricerche su comportamenti simili tenuti in passato da Freeman, dando inizio alle indagini che hanno portato alla pubblicazione dell'articolo.

Oltre a queste spiegazioni, Freeman non ha voluto assolutamente negare nulla e non ha respinto del tutto le accuse. La ragazza era in imbarazzo e ha cercato di liberarsi. Il comportamento "seriale" di Freeman, che stando ai racconti avrebbe colpito diverse professioniste soprattutto nel comparto delle risorse tecniche, sarebbe consistito in una serie di atteggiamenti che rendevano impossibile "indossare abiti attillati".

Un altro ex impiegato elenca alcuni dei commenti più volgari di Freeman: "Diceva cose del tipo: 'vorrei avere un'ora da passare con questa donna' o faceva battute a sfondo sessuale sulle donne".

Altre Notizie