Giovedi, 24 Mag, 2018

Nuovo Mondiale per Club, c'è anche il Milan

Gianni Infantino presidente della FIFA Gianni Infantino presidente della FIFA
Iona Trifiletti | 15 Mag, 2018, 15:09

Un Mondiale per Club da giocare ogni 4 anni a partire dal 2021 con una formula rinnovata e sicuramente più ricca rispetto al format attuale. L'idea è quella di un torneo quadriennale, come il Mondiale, però negli anni dispari. Un obiettivo ambizioso, a cui Infantino ha deciso di dare forma in tempi brevi. Ma l'ultima battaglia vinta dall'ex segretario generale UEFA riguarda la riforma del Mondiale per club.

Ci saranno invece otto gruppi da tre squadre ognuno. Le 8 vincenti si sfidano nella fase a eliminazione diretta, dai quarti alla finale. Partite di 90' e, in caso di parità, subito rigori. Tutto in 18 giorni, dal 10 al 28 giugno. Nel 2021 le date sono già fissate: 10-28 giugno. Con sede probabilmente in Cina, molto interessata all'evento. Al momento la questione è ancora tutta da decidere. Nonostante l'ultima semifinale di Champions League, la Roma rimarrebbe fuori dalla prima edizione. La FIFA ha varato il format previsto dal 2021. C'è una gran de sorpresa: la prima edizione, nel 2021, sarà a inviti e dovrebbero partecipare i club più vincenti della storia, dal Real Madrid allo United, compresi Milan, Inter e Juve. Resterebbero tre posti da assegnare.

Un documento informativo della FIFA sul progetto afferma che i club si divideranno un montepremi pari al 75% di 3 miliardi di dollari di entrate, provenienti da ciascuna edizione della Coppa del Mondo per Club, cifra che sarebbe garantita da un consorzio di investitori. Soldi che fanno molta gola ai club, soprattutto perché la Fifa non sembra intenzionata ad avere profitti dal torneo, ma vorrebbe solo coprire le spese di organizzazione tenendo per sé circa cento milioni di dollari a edizione.

Una somma che si aggirerebbe attorno ai 60 milioni di euro per ogni partecipante, con la vincente che ne porterebbe a casa il doppio.

Altre Notizie