Sabato, 26 Mag, 2018

Sarri: "Ho potuto allenare la squadra del mio cuore. Ciclo finito? Dipende…"

Dai punti al minor numero di sconfitte: ecco tutti i record del Napoli di Sarri nei 3 anni La Juventus ad un passo dal settimo scudetto consecutivo
Iona Trifiletti | 14 Mag, 2018, 12:15

Mi ha dato l'opportunita' di allenare il Napoli che per me e' stata una grande soddisfazione. Pensavo che il Napoli lottasse fino alla fine con la Juve per lo scudetto. Una bagarre ricca di colpi di scena: il Benevento, già retrocesso, cade a Ferrara contro la Spal che, viceversa, si piazza in quattordicesima posizione, sfruttando anche il passo falso del Crotone, battuto nello scontro contro il Chievo al Bengodi e che permette ai clivensi di scavalcare proprio gli squali, assieme all'Udinese e al Cagliari. Sono rimasto un po' deluso dalla squadra di Sarri. Secondo questa norma bisognerà calcolare la differenza reti dopo l'ultima giornata, ma per ora la squadra partenopea si trova a +45, mentre il club di Torino a +61. Fosse capitato a noi di non vincere per tanto tempo, ci avrebbero scorticati vivi. Abbiamo disputato un campionato straordinario, siamo stati anche sfortunati perché in quattro minuti siamo passati dall'avere quattro punti di vantaggio all'essere dietro alla Juventus. Stavolta, però, i presupposti sarebbero diversi: il Napoli lotta da anni al vertice e potrebbe essere un'esperienza interessante per Emery, reduce da due anni turbolenti al Paris Saint-Germain.

Tutto questo quando siamo alla vigilia della finale di Coppa Italia, dove la Juve si scontrerà con il Milan, quella che gli interisti definiscono la seconda squadra di Milano, e non capiamo quale sia la prima. In quel giorno scadrà la clausola da 8 milioni di euro presente nel contratto di Maurizio Sarri, esercitabile da qualsiasi club voglia ingaggiare il tecnico toscano.

Al momento, sono diversi i profili vagliati da De Laurentiis che comincia a guardarsi intorno per non trovarsi impreparato in caso di mancato accordo per la prosecuzione con Sarri. L'ha preso dalla C e l'ha portato in Champions.

Ma sulle scelte del tecnico peserà anche il pubblico del San Paolo: "Quello che mi fa vivere questo popolo è un qualcosa che incide in modo pesante".

Altre Notizie