Mercoledì, 26 Settembre, 2018

Turista inglese stuprata dal branco a Napoli, la chat dell'orrore dei violentatori

Ecco i 5 stupratori dell'hotel: in una chat si vantavano della violenza e deridevano la vittima Stupro nell'hotel del Napoletano, foto e commenti nella chat del branco
Evandro Fare | 17 Mag, 2018, 00:56

La donna, 50 anni, è stata poi offerta a un altro dipendente dell'albergo che l'ha portata in una stanza del personale dove, sottolinea la Procura, "vi era un imprecisato numero di uomini nell'ordine di una decina almeno, molti dei quali nudi" che l'hanno violentata a turno. Sono loro ad essere accusati dello stupro della turista inglese avvenuto a più riprese al "Mar Hotel Alimuri", la struttura parte lesa insieme alla vittima di questo tremendo caso.

I fatti sono avvenuti ad ottobre 2016.

Le attenzioni venivano, quindi, concentrate dai due barman sulla sola donna di circa cinquant'anni, che veniva dagli stessi condotta nell'adiacente locale piscina, ove entrambi abusavano di lei. La donna è tornata a Kent e poi ha sporto denuncia per la violenza: gli esami hanno confermato che la 50enne aveva assunto la droga dello stupro. Infatti, dalla ormai famosa chat "Cattive abitudini", usata dagli aggressori della turista inglese, sarebbero emersi messaggi che fanno pensare ad altre violenze. I 5 che sono stati identificati si chiamano Antonino Miniero, Davide Gennaro Gargiulo, Fabio De Virgilio, Raffaele Regio e Ciro Francesco D'Antonio e sono stati arrestati: erano tutti dipendenti dell'hotel. Commentavano divertiti quelle foto oscene e ridevano, ci scherzavano su.

Altre Notizie