Venerdì, 17 Agosto, 2018

Volley, Zaytsev saluta Perugia: "Vado via sereno, questa storia non termina qui"

ANSA									+CLICCA PER INGRANDIRE ANSA +CLICCA PER INGRANDIRE
Iona Trifiletti | 17 Mag, 2018, 20:02

Inevitabile l'addio di Zaytsev, che a Modena tornerà a giocare nel ruolo preferito, quello di opposto, dopo due stagioni da martello a Perugia dove in diagonale al regista De Cecco giocava e giocherà il bomber Atanasievic. "Un nuovo viaggio mi aspetta ma vado via sereno del riflesso che vedo nello specchio, leale a me stesso e ai miei principi", si legge nel post pubblicato su Facebook. Insieme abbiamo fatto la storia di questa città! Anche ora in cui comincerò a sudare altrove con sempre nuovi sogni e nuovi traguardi. Il presidente Gino Sirci, che ha voluto fortemente l'ingaggio di Wilfredo Leon, schiacciatore cubano, nelle scorse ore aveva detto: "Zaytsev o non Zaytsev allestiremo una formazione più che competitiva".

LE PAROLE PER BERNARDI "Ma il ringraziamento più importante, è per te, Lollo".

Il campione spoletino, che a Perugia ha conquistato un bronzo e un argento in due Final Four di Champions, una Supercoppa, una Coppa Italia e uno scudetto, nel suo messaggio si è rivolto principalmente ai tifosi e all'allenatore Lorenzo Bernardi; infatti ha scritto: "E' stato un onore essere allenato da te, mi hai capito, mi hai guidato, mi hai ascoltato e mi hai domato". Sono orgoglioso, determinato e spesso testardo, tu hai fatto di me quello che non pensavo sarei mai riuscito ad essere. "Grazie Perugia, grazie terra mia". Ho cresciuto qui Sasha ed è nata qui la piccola Sienna: avranno sempre dentro un pezzo di questa terra. Lo "Zar" ha firmato un contratto triennale e indossera' ancora una volta quel numero 9 che lo accompagna dall'inizio della sua carriera.

"Ci sono storie ed emozioni grandi, momenti di pura gioia che valgono ogni goccia di sudore, che ti fanno superare ogni dolore e stanchezza mentale". "Attendiamo una sua risposta - ha spiegato - ma intanto abbiamo preso Leon, un giocatore che è in grado di spostare le dinamiche della squadra. Sempre! Questo scudetto è una storia d'amore a lieto fine che niente e nessuno potrà rovinare".

Altre Notizie