Sabato, 23 Giugno, 2018

Campobello di Mazara: ampliata platea dei beneficiari reddito d'inclusione

REI requisiti Meno requisiti per ottenere il Reddito di Inclusione, via alle nuove domande
Quartilla Lauricella | 07 Giugno, 2018, 19:38

Sul sito istituzionale del Comune, all'indirizzo www.comune.campobellodimazara.tp.it, sono stati infatti pubblicati i nuovi moduli per accedere più facilmente al REI per effetto della Legge di Bilancio 2018 e sulla scorta della recente nota del Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali, che ha chiarito che il beneficio economico potrà essere percepito da parte dei richiedenti in possesso di tutti i requisiti tranne quelli relativi al nucleo familiare.

Si allarga la platea dei potenziali beneficiari del Rei, il reddito di inclusione sociale introdotto dal governo Gentiloni, e le domande possono essere presentate dal primo giugno (il beneficio si ottiene a partire dal mese successivo).

Come spiega l'Inps, per ottenere il reddito di inclusione ora non sarà più necessario avere in famiglia almeno "un minore, un disabile, una donna in stato di gravidanza o un disoccupato over 55" ma anche gli altri nuclei famigliari che rispettano i requisiti economici imposti dalla normativa potranno ora accedere alla misura, dunque la platea comprenderà circa 200mila nuclei familiari in più.

Si passerà così dalle iniziali 500 mila famiglie per un totale di 1,8 milioni di persone alle 700 mila famiglie per un totale di 2,5 milioni di persone coinvolte.

Le domande potranno essere presentate dal primo giugno 2018 e qualora la pratica venisse accettata, il primo accredito del Rei arriverà nel mese di luglio.

Restano invariati tutti gli altri importi per le famiglie composte da massimo 4 persone.

Chi può richiederlo e a quanto ammonta il contributo. Quello che servirà, per poter usufruire del Rei, sarà invece un valore Isee non superiore ai 6 mila euro, un valore Isre non superiore alla soglia dei 3 mila euro, un patrimonio immobiliare, diverso dall'abitazione, che non supera i 20 mila euro ed un valore del patrimonio mobiliare che non superi la fascia dei 10 mila euro (ridotto a 8 mila per due persone e sei mila per la persona sola).

Cittadino appartenente all'Unione Europea o suo familiare, titolare del diritto di soggiorno temporaneo, permanente o diritto di soggiorno su lungo periodo UE.

Altre Notizie