Sabato, 23 Giugno, 2018

Formula 1, Gran Premio Canada: vince Vettel, Hamilton è quinto

Formula 1 Canada, monologo Vettel! Bottas e Verstappen sul podio Gp Canada F1 2018: Vettel vince a Montreal e mette paura alla Mercedes –
Iona Trifiletti | 13 Giugno, 2018, 03:56

Ma non è solo per questo che la vittoria di Montreal ha un sapore speciale per il tedesco, perché erano ben 14 anni che la Ferrari non riusciva più a vincere in Canada, su una pista dedicata ad un suo mito come Gilles Villeneuve.

Delle carenze organizzative dell'attuale formula 1 possiamo citare due fatti: la bandiera a scacchi è stata data a Vettel (che ha gridato il solito "grazie ragazzi, grande lavoro") con un giro di anticipo, doppiando la prima con una seconda sventolata da una popolare super modella canadese; e l'insistenza della regia televisiva nel mostrarci l'attacco di Hamilton a Ricciardo per la quarta posizione al traguardo, ignorando completamente l'attacco di Verstappen a Bottas per la seconda. A Maranello si riprendono cosi anche la vittoria in Canada dopo un digiuno iniziato nel lontano 2004, quando un certo Michael Schumacher conquistò l'ultima vittoria Ferrari a Montreal.

Entusiasta anche Maurizio Arrivabene, team principal Ferrari: "Sebastian ha guidato bene, ma ha anche avuto una gran macchina". Alle sue spalle per poco due piloti che magari avrebbero meritato di più, essendo partiti in ultima fila: Pierre Gasly che comunque ha mancato per poco i punti, e Romain Grosjean che è stato vittima di un eccesso di prudenza dei box. Prima della stagione non pensavamo di essere così forti.

Formula 1 Canada, monologo Vettel! Bottas e Verstappen sul podio

Tutto giusto e tutto bello, con Seb che mai come nel dopogara si è messo a parlare italiano, e Arrivabene che cantava l'inno da puro patriota, solenne come un fuciliere del battaglione San Marco. "E tutti lo vogliamo". La Pole position - numero 54 in carriera - ottenuta nelle qualifiche di sabato è stato il preludio di un GP targato Ferrari. Iceman, dopo l'errore commesso in qualifica durante il Q3, ha condotto una gara decisamente anonima che lo ha visto perdere la quinta posizione al via ai danni di Ricciardo e poi non essere mai competitivo nonostante una gomma Supersoft decisamente più fresca rispetto agli avversari. La gara è ripresa regolarmente quarto giro. "Penso che tutti si aspettassero qualcosa di diverso, però è stata una storia abbastanza simile a quella di Monaco". Il ferrarista tiene un ritmo regolare, inseguito a tre/quattro secondi da Valtteri Bottas.

Al secondo posto Bottas e terzo un Verstappen che forse con una macchina migliore lotterebbe per la vittoria nella maggior parte delle gare.

Altre Notizie