Martedì, 23 Ottobre, 2018

G7, Trump invita Conte alla Casa Bianca: "Avete riportato una grande vittoria"

Un poliziotto canadese vicino alla sala stampa del G7 a Charlevoix Canada 6 giugno 2018 Un poliziotto canadese vicino alla sala stampa del G7 a Charlevoix Canada 6 giugno 2018
Evandro Fare | 09 Giugno, 2018, 17:37

Commentando la richiesta, tuttavia, il portavoce del Cremlino, Dmitry Peskov, ha dichiarato: "La Russia è concentrata su altri formati, separatamente dal G7". "Il presidente si recherà direttamente a Singapore dal Canada, in vista del suo incontro con il leader Kim Jong-un della Corea del Nord di martedì", ha annunciato la Casa Bianca, precisando che "a rappresentare gli Stati Uniti per il resto delle sessioni del G7 sarà Everett Eissenstat, sherpa del G7 e vice assistente del presidente per gli affari economici internazionali".

Il premier Giuseppe Conte ha ribadito di rappresentare "in modo forte, deciso e determinato gli interessi di tutti gli italiani. Noi siamo filo italiani e non filo russi". Conte ha poi ribadito che, sulla disciplina del regolamento di Dublino sui migranti, c'è "totale insoddisfazione dell'Italia per le proposte attualmente discusse, l'Italia non può essere lasciata sola nella gestione dei flussi migratori". Al G20 di Amburgo, nel luglio 2017, tra i due c'era stato una sorta di duello a chi tirava di più la stretta verso di sé mentre dopo il loro colloquio all'Eliseo, la stretta di mano era durata 25 secondi, come se nessuno dei due volesse lasciarla andare per primo. Benché inizialmente il presidente del Consiglio Ue, Donald Tusk, si fosse detto "convinto che i Paesi europei del G7 avranno la stessa posizione" anche sulla Russia, e che su questo tema "non ci sono divergenze tra Italia e Europa", successivamente la linea sembra però essere radicalmente cambiata. Conte conferma "una posizione di dialogo con la Russia" portata "convintamente" a Charlevoix dall'Italia. "Ho avuto un buon colloquio con Conte - ha aggiunto - lo rivedrò prima del vertice, parleremo con lui di immigrazione e budget europeo". Trump gradisce l'assist sulla Russia che lo toglie dall'isolamento a poche ore dall'inizio del summit e non gli sfugge l'operazione di mediazione compiuta anche dall'Italia sui dazi, "in un'ottica di cooperazione con gli Usa", spiegano fonti dello staff di Conte, sull'esempio del compromesso partorito un anno fa a Taormina.

Altre Notizie