Martedì, 16 Ottobre, 2018

Giulia Grillo, medico legale M5s, ministro della Salute contraria all’obbligo dei vaccini

Chi è Giulia Grillo capogruppo M5S alla Camera e probabile Ministro della Salute È Giulia Grillo il nuovo Ministro della Salute: ecco come la pensa su vaccini, liste d'attesa e intramoenia
Moreno Priola | 03 Giugno, 2018, 13:10

Dr.ssa Giulia Grillo per l'incarico che da oggi rivestirà in qualità di Ministro della Salute, nella speranza che sia messa in condizione di poter dare seguito sin da subito, con tutti gli strumenti che il suo Dicastero consente, agli interventi necessari per tutelare e rilanciare un SSN il cui ruolo primario per il benessere dei cittadini di questo Paese non merita le difficoltà che da anni stanno stritolando gli ospedali, e ancor più i medici che ci lavorano. "A livello nazionale riteniamo che il primo obiettivo del ministro Grillo debba essere una revisione della legge Lorenzin sui vaccini, al fine di renderla più equa e vicina alle esigenze delle famiglie". Diploma di maturità scientifica nel '93; laurea in medicina e chirurgia con votazione di 110 e lode nel '99; diploma di specializzazione in Medicina Legale e delle Assicurazione nel 2003; corso di perfezionamento su programmazione servizi sanitari Università Cattolica di Roma 2014. È stata già vice-capogruppo, poi capogruppo alla Camera e membro della Commissione Affari Sociali.

La scelta di iscriversi al meetup grillino di Catania risale al 2006, da allora è stata in prima fila nella lotta contro le trivellazioni in Val di Noto, come in quella contro le privatizzazioni dell'acqua pubblica nel ragusano, fino alla nascita del comitato Addio Pizzo di Catania.

Si candida alle elezioni regionali in Sicilia del 13-14 aprile 2008 con la lista "Amici di Beppe Grillo con Sonia Alfano Presidente", non risultando eletta. Spesso presente in prima linea alle iniziative sindacali unitarie dei medici ha presentato e fatto approvare 3 mozioni a sua prima firma su sblocco del turn-over del personale sanitario, revisione della disciplina intramoenia e governo liste d'attesa, e governance farmaceutica.

Alle elezioni di marzo 2018 Giulia Grillo si candida nuovamente con M5S e si aggiudica il seggio alla Camera dei deputati del collegio di Arcireale, in provincia di Catania, ricevendo il 46.28% dei voti. In questa veste ha partecipato alle consultazioni con il presidente Sergio Mattarella, insieme al capo politico del M5S, Luigi Di Maio, e al capogruppo al Senato, Danilo Toninelli.

A Messina Giulia Grillo in pratica risiede da tempo, riuscendo più o meno a conciliare la sua presenza in città con gli impegni politici romani che si sono sempre più intensificati, e ci sta per "questioni di cuore", visto il suo legame sentimentale con un avvocato messinese che va avanti ormai da diversi anni.

Altre Notizie