Mercoledì, 17 Ottobre, 2018

Gli svizzeri chiudono la porta in faccia alla "moneta sovrana"

NEXT				PREV NEXT PREV
Quartilla Lauricella | 12 Giugno, 2018, 20:55

Debole questa mattina il franco svizzero dopo che il referendum in Svizzera sulla moneta sovrana ha visto una netta prevalenza del No con oltre il 75% delle preferenze.

Per quanto riguarda l'iniziativa popolare "per soldi a prova di crisi: emissione di moneta riservata alla Banca nazionale!", gli ultimi sondaggi prevedono una bocciatura, mentre per la legge relativa ai giochi in denaro, che mira a rafforzare la protezione dei consumatori, potrebbe delinearsi un "sì", seppur di misura.

In Svizzera si vota oggi su due temi di carattere nazionale, ossia l'iniziativa denominata "Moneta intera" e la nuova legge federale "sui giochi in denaro".

Le banche commerciali non avrebbero potuto più emettere moneta attraverso la concessione di crediti. Il suo mandato, iscritto nella Costituzione e nella legge, consiste nella conduzione di una politica monetaria nell'interesse generale del Paese. L'accettazione dell'iniziativa Moneta intera, spiega la Bns, avrebbe costituito un forte ostacolo all'adempimento di tale mandato.

Gli elettori svizzeri hanno bocciato il referendum che avrebbe comportato cambiamenti radicali nel sistema monetario e bancario del Paese. "Il netto calo degli spread sulla curva Btp (nel weekend, la prima intervista del ministro italiano dell'economia è stata rassicurante) si sta accompagnando a un movimento verso 1,164".

Altre Notizie