Mercoledì, 15 Agosto, 2018

Governo Conte, le nomine di 39 sottosegretari e 6 viceministri

Di Maio ANSA +CLICCA PER INGRANDIRE
Evandro Fare | 14 Giugno, 2018, 17:43

Il premier Giuseppe Conte potrà contare su una nutrita squadra, perché alla Presidenza del Consiglio dei ministri arrivano Guido Guidesi, Vincenzo Santangelo e Simone Valente ai Rapporti con il Parlamento e democrazia diretta, al fianco del ministro Riccardo Fraccaro. La conferma è arrivata ieri sera, al termine della riunione del Consiglio dei Ministri a Palazzo Chigi, convocata proprio con lo scopo di completare la squadra di Governo.

Sono dieci le deleghe assegnate in seno alla Presidenza del Consiglio dei Ministri.

L'onorevole Mattia Fantinati è il sottosegretario alla Pubblica amministrazione; invece l'onorevole Stefano Buffagni si occuperà di Affari regionali e autonomie. Vincenzo Zoccano (Famiglia e disabilita'); pres. Luciano Barra Caracciolo (Affari europei); sen. La delega all'editoria va al 5Stelle Vito Crimi.

Per quanto riguarda la delega all'Editoria, il Movimento Cinque Stelle potrebbe puntare sull'ex direttore di Skytg24 Emilio Carelli o l'ex giornalista de l'Espresso Primo Di Nicola. Pareggio sui Servizi: il presidente Conte ha mantenute per sé la delega. La Lega invece ha ottenuto il Comitato Interministeriale per la Programmazione Economica (l'organo che individua dove si prendono i soldi per realizzare le opere): andrà a Giancarlo Giorgetti, che prenderà in carico anche lo Sport.

Agli esteri vanno anche l'italo-argentino Ricardo Antonio Merlo, fondatore del Movimento Associativo Italiani all'Estero, e Guglielmo Picchi, consigliere di Salvini per la politica estera e animatore del centro studi Machiavelli, "il think tank del nuovo conservatorismo".

Il ministero dell'Interno non avrà un viceministro ma 4 sottosegretari: a ricoprire questa carica saranno Nicola Molteni e Stefano Candiani della Lega mentre per il M5S sono stati nominati Luigi Gaetti e Carlo Sibilia. Due anche i sottosegretari, Massimo Bitonci (Lega) e Alessio Villarosa (M5s). Laura Castelli (M5s) e Massimo Garavaglia (Lega) saranno viceministri all'Economia. L'economista M5S Lorenzo Fioramonti, indicato in campagna elettorale come papabile ministro dello Sviluppo Economico da Luigi Di Maio, e il preside brindisino Salvatore Giuliano - anch'egli presentato mesi fa come potenziale ministro dell'Istruzione di un ipotetico governo a 5 Stelle - sono stati nominati entrambi sottosegretari all'Istruzione. Michele Geraci - Politiche Agricole alimentari e forestali on. dott. Alla Difesa c'è il salernitano Angelo Tofalo, Andrea Cioffi (di Massa) allo Sviluppo Economico, Salvatore Micillo (di Villaricca) all'Ambiente, e Carlo Sibilia (di Avellino) agli Interni. Infrastrutture e Trasporti: Michele Dell'orco, Edoardo Rixi, Armando Siri. Claudio Cominardi on. Claudio Durigon - Istruzione, Universita' e Ricerca prof. on.

Altre Notizie