Mercoledì, 17 Ottobre, 2018

Oltre 150 migranti soccorsi a largo delle coste della Libia

Migranti altre 800 persone soccorse al largo della Libia   
                       
                
         Oggi alle 11:35- ultimo aggiornamen Migranti altre 800 persone soccorse al largo della Libia Oggi alle 11:35- ultimo aggiornamen
Evandro Fare | 13 Giugno, 2018, 21:07

L'obiettivo è riaprire un canale ed intavolare una negoziazione che nei fatti la stessa Libia ha sollecitato attraverso i nuovi sbarchi favoriti dalla sospensione dei controlli da parte del Governo di Tripoli che di fatto ha lasciato le organizzazioni criminali libere di ricominciare a far partire i migranti.

Tra loro ci sono 123 minorenni non accompagnati, 11 bambini e 7 donne incinte.

Le operazioni di soccorso si sono concluse la notte scorsa.

Tripoli, 13 giu - Nel frastuono creato dal caso Aquarius, con Salvini additato come "mostro" dai Saviano più esponenti vari della sinistra italiana e le accuse mosse all'Italia da parte della Francia (con crisi diplomatica annessa), ci eravamo "persi" un interessante presa di posizione da parte di chi, sulla crisi dei flussi migratori nel Mediterraneo, qualcosa da dire ce l'ha: la Libia.

Ottocento persone sono state recuperate da imbarcazioni italiane e internazionali.

Sul tema caldo dei migranti il ministro dell'Interno Matteo Salvini dopo le polemiche di ieri sulla nave Aquarius è tornato ribadendo la chiusura dei porti: "Oggi - scrive su twitter il leader del Carroccio - anche la nave Sea Watch 3, è al largo delle coste libiche in attesa di effettuare l'ennesimo carico di immigrati, da portare in Italia". Venerdì le autorità maltesi avevano impedito l'ingresso in porto della nave Seefuchs, con 126 profughi a bordo.

Si è trattato dell'ultimo episodio di un lungo contenzioso tra Italia e Malta.

Altre Notizie