Giovedi, 16 Agosto, 2018

Serie B, sms "sospetti" alla vigilia della partita: inchiesta su Spezia-Parma

La Procura Federale apre un'inchiesta su Spezia-Parma SPORTITALIA – Spezia-Parma, la procura federale apre un’indagine!
Iona Trifiletti | 09 Giugno, 2018, 18:55

Al momento è tutto un punto interrogativo, ma se tutto dovesse andare nel peggiore dei modi, potremo essere di fronte ad un nuovo scandalo, con conseguente trasformazione della classifica di Serie B e quindi della promozione. Venerdì pomeriggio a Roma, Calaiò e Ceravolo sono stati ascoltati dalla Procura federale: "Il tenore dei messaggi non contiene alcun tipo di irregolarità o malizia, come già chiarito dai nostri tesserati e come siamo certi verrà accertato anche dagli organi preposti", scrive il Parma Calcio in un lungo comunicato.

La Procura ha aperto un fascicolo su Spezia-Parma?

La Procura Federale ha infatti aperto un fascicolo sulla partita in questione, trovando soprattutto due elementi che non covincono per niente gli investigatori. 7 del codice della giustizia sportiva della Figc parla di illecito sportivo solo nel caso in cui si verifichino "atti diretti ad alterare lo svolgimento o il risultato di una gara o di una competizione".

Vi è ancora grande incertezza, l'accusa è ancora da dimostrare, a creare grandi dubbi è il rigore sbagliato da Alberto Gilardino nel corso del primo tempo quando il Parma conduceva per 1-0 e che l'ex Palermo lo ha tirato alto.

Un colpo di teatro, per la verità, inaspettato e incredibile perché la mancata vittoria del Frosinone, raggiunto in casa dal Foggia a un minuto dalla fine con un gol di Floriano, ha costretto i ciociari ai play off e spinto in Serie A direttamente la compagine di D'Aversa alle spalle dell'Empoli.

Per questa ragione gli ispettori della Procura sono stati messi in preallarme dai giocatori dello Spezia e dalla società.

È ancora prematuro sbilanciarsi sul percorso giudiziario-sportivo della vicenda.

Entro la prossima settimana ci saranno novità. Sempre secondo quanto spiega la Gazzetta, un eventuale processo sportivo anche solamente per responsabilità oggettiva metterebbe in forte discussione la promozione dei Ducali, arrivati a pari punti con il Frosinone e premiati dalla differenza reti negli scontri diretti.

Altre Notizie