Venerdì, 14 Dicembre, 2018

Bimba contesa, l'allarme della madre sui social: "Vogliono prenderla"

«Mamma, sono gay», bimbo di dieci anni torturato e ucciso dalla madre “Mamma mi piacciono i bambini”, la donna lo picchia fino ad ucciderlo
Evandro Fare | 06 Luglio, 2018, 11:58

Da quanto si apprende, il padre della piccola - un avvocato di 45 anni di Viterbo - si trovava già nell'altra caserma dei carabinieri a Mogoro, sempre in provincia di Oristano, in attesa di poter riabbracciare la figlia e riportarla a Viterbo.

"Non posso e non voglio entrare nel merito degli aspetti giudiziari avendo piena fiducia nell'operato di tutti gli organi istituzionali intervenuti nella vicenda - ha affermato Grazia Maria De Matteis - ma quello che mi preme è garantire l'interesse superiore della minore e tutelarla da tutti i possibili traumi richiamando i genitori al primario ruolo di garanti della serena crescita dei figli". È il grido d'aiuto comparso su un social network questa mattina.

Mio marito ha portato subito via da lì nostra figlia e, oltre ad allertare le Forze dell'Ordine, nei giorni seguenti è tornato alla villa comunale per vedere se la donna in questione ci fosse ancora o se si fosse trattato di un caso isolato. "Vogliono prendere la bambina". Nella camera ci sono anche la sorella della mamma e la nonna materna. Una vicenda che viene seguita dall'ex deputato di Unidos, Mauro Pili, che aggiunge alcuni particolari di questa mattina.

"I carabinieri sono poi entrati nell'abitazione della mamma di Baressa per portare via la bambina".

Il piccolo è stato soccorso lo scorso 20 giugno nella sua casa dopo che la donna, 28 anni, aveva chiamato l'ufficio dello sceriffo, dicendo che il figlio era caduto per le scale.

Secondo il tribunale di Viterbo la donna di 38 anni, dopo che il primo tentativo degli assistenti sociali di prelevare la piccola è andato a vuoto, ha disposto che la bimba debba essere consegnata al padre.

Altre Notizie