Martedì, 25 Settembre, 2018

Fecondazione vitro | nati 8 mln dal 1978

Louise Brown ANSA EPA +CLICCA PER INGRANDIRE
Moreno Priola | 05 Luglio, 2018, 14:42

Nasceva 40 anni fa la prima bimba in provetta, l'inglese Luoise Brown. E' questo il dato aggiornato presentato in occasione del 34° congresso della Società europea di riproduzione umana ed embriologia (Eshre) in corso a Barcellona. La ricerca del biologo Robert Edwards e del ginecologo Patrick Steptoe, era durata già nove anni, ma nessuno era convinto che avrebbe portato alla nascita di bambini sani.

Fecondazione assistita: i dati relativi alla diffusione della Pma in Italia. Uno studio ha calcolato che la necessità globale di trattamenti avanzati per la fertilità è di circa 1.500 cicli per milione di abitanti l'anno.

Sempre nel 2015, secondo i dati presentati al Congresso Eshre, sono stati circa 800mila nel mondo i cicli di trattamenti di pma effettuati e 157.449 sono i bambini nati da fecondazione assistita. Rispetto ad altri Paesi Ue, sottolinea il presidente del Consorzio europeo Eshre per il monitoraggio dell'Ivf, Christian de Geyter, in Italia la disponibilità di trattamenti di fecondazione assistita è "considerevolmente minore". Questi bambini, tuttavia, sono il risultato di più di 2 milioni di cicli di trattamenti pma effettuati. Secondo il registro Eshre che monitora le attività a partire dal 2007, la Spagna rimane il Paese più attivo nella riproduzione assistita con 119.875 cicli di trattamento eseguiti nel 2015, seguita da Russia (110.723 cicli), Germania (96.512) e Francia (93.918).

In Europa i tassi di gravidanza restano stabili per Fivet e Icsi intorno al 36%. I risultati migliori si ottengono trasferendo embrioni coltivati in laboratorio per cinque giorni (allo stadio, quindi, di blastocisti) rispetto a tre giorni. A guadagnare terreno è anche la tecnica del congelamento degli embrioni: nel 15% dei cicli di trattamento monitorati nel 2015 sono stati congelati prima di essere trasferiti, in un ciclo successivo, nell'utero materno. I tassi di gravidanza associati all'ovodonazione continuano a salire e attualmente raggiungono il 50%. Continua invece a diminuire in Europa il tasso di gravidanza gemellare, che nel 2015 è sceso al 14%. Questo anche perché aumenta il tasso di trasferimento di singoli embrioni: dall'11% nel 1997 al 38% nel 2015.

Altre Notizie