Venerdì, 20 Luglio, 2018

La Porsche 919 Evo demolisce il record del Nurburgring Nordschleife

La Porsche 919 evo batte il record del Nürburgring La Porsche 919 Evo polverizza il record del Nurburgring
Bortolo Musarra | 01 Luglio, 2018, 23:41

E' successo. Dopotutto, prima o poi doveva capitare. Dopo 35 anni e 31 giorni, il leggendario e glorioso record di Stefan Bellof è stato letteralmente polverizzato dalla Porsche 919 Evo con l'assurdo (faccio fatica a crederci anche dopo aver letto il comunicato Porsche) tempo di 5'19 " 54 min.

Il primato sulla Nordschleife era nell'aria: dopo aver demolito il record sul giro (la pole position 2017 della Formula 1...) in un altro monumento come Spa-Francorchamps, erano molte le voci sulle potenzialità del prototipo della Casa tedesca sul vecchio 'Ring. Bellof aveva girato i 20km del Nürburgring in 6:11.13 minuti, a bordo di una Porsche 956 C da 620 CV. Anche la sua velocità;media superava i 200 km/h. Va da sé che questo nuovo riferimento non è da paragonarsi con quelli stabiliti dalle auto omologate per la strada (sotto il dettaglio) e che spingersi al di là di questo incredibile livello diventerà sempre più difficile: non certo dal punto di vista tecnico, ma da quello umano. Non dovendo seguire i limiti regolamentari normalmente;imposti nel corso del campionato, i tecnici sono riusciti a sviluppare un propulsore ibrido con una spaventosa potenza di 1160 CV, con il quale la vettura ha toccato una velocità massima di 369,4 km/h sul circuito tedesco.

La 919 Hybrid Evo portata al Nurburgring da Timo Bernhard per questa tornata da record che resterà negli annali del motorsport circondata da un alone romantico è, in effetti, un "prototipo sul prototipo": la sua sigla identificativa rivela che si tratta, appunto, di una evoluzione dalla plurivittoriosa 919 Hybrid. La vettura era perfetta e io ho fatto del mio meglio in;questo giro. Grazie alla grande deportanza aerodinamica ho potuto rimanere a tutto gas in sezione in cui non avrei mai immaginato di riuscire.

Il 37enne è un grande ammiratore di Stefan Bellof, detentore del precedente record: "oggi il mio rispetto per il suo record segnato con la tecnologia disponibile all'epoca è aumentato ancora di più".

Altre Notizie