Martedì, 25 Settembre, 2018

Lite Mercedes Ferrari in diretta

F1 Gran Bretagna Arrivabene Vettel ha guidato come un leone LAPRESSE
Iona Trifiletti | 09 Luglio, 2018, 11:39

Kimi? Ha perso a casa sua per questo è incattivito, lui dovrebbe guardare la telemetria e capire che il suo pilota è partito male e ha perso posizioni. Il "regno" di Lewis Hamilton è stato violato e Vettel si gode il suo trionfo. Inevitabilmente hanno suscitato la dura reazione della Ferrari. Una cosa sembra certa: non tutti nel team campione del mondo sono preparati ad affrontare con sportività le giornate negative. Accetto tutto da Jacques che ha corso in F1, ma da lui no. Chi è incompetente? Quel che è sicuro è che Hamilton si è complicato la vita al via. E la Mercedes ha reagito duramente contestando gli incidenti Vettel-Bottas nel Gp di Francia e Raikkonen-Hamilton in quello di Gran Bretagna.

C'è tanta rabbia in casa Mercedes per la sonora sconfitta subita da parte della Ferrari. Infuriato Maurizio Arrivabene che non si è tirato indietro e ha risposto alla provocazione: "Allison ha lavorato molti anni a Maranello e due lire da Maranello le ha portate via. Bisogna essere eleganti e saper perdere". Il riferimento è alle parole di James Allison, che si era chiesto in maniera ironica e quasi sprezzante se il comportamento di Raikkonen fosse dettato da incompetenza o premeditazione.

Ma le Frecce d'Argento puntano il dito contro il finlandese della Ferrari, penalizzato di 10 secondi per un errore commesso poco dopo la partenza che ha compromesso l'avvio di Hamilton (macchina sulla ghiaia e ripartenza praticamente da ultimo). "Se veramente ha detto una cosa del genere, dovrebbe vergognarsi - ha detto il team principal del Cavallino -". In più, "in Cina abbiamo avuto un problema simile tra Vettel e Verstappen ma nessuno ha detto nulla". Nel finale, provando a smorzare i toni, Arrivabene ha parlato di una grande battaglia: "Ne arriveranno altre e probabilmente le vinceranno loro, ma questa è una lezione su come comportarsi". È la seconda volta in tre gare che la Ferrari rovina la gara di un nostro pilota, questo non è costruttivo, per noi e per i nostri piani. Se era uno scherzo va bene, ma sennò vale quello che ho detto prima. Noi sappiamo già come fare, di batoste ne abbiamo prese in questi anni.

Altre Notizie