Mercoledì, 19 Dicembre, 2018

Mail truffa sui rimborsi, Enel mette in guardia: "Fate attenzione"

Bologna, Enel avverte: Enel mette in guardia i consumatori: "Fate attenzione alle e-mail truffa"
Quartilla Lauricella | 20 Luglio, 2018, 11:08

Il sistema alla base della truffa è molto semplice e, purtroppo, efficace.

In sostanza si legge nella e-mail, titolata ad una società riconducibile al gruppo Enel ed in realtà inesistente, che il cliente è pronto per il rimborso. In queste email viene incluso un link ad una pagina web (anche in questo caso l'indirizzo richiama Enel) che, di fatto, è un sito phishing creato appositamente per truffare gli utenti ignari che inseriscono i dati richiesti credendo, come evidenziato nella email, di avere diritto ad un non meglio specificato rimborso.

Chiaramente, non c'è nulla di vero.

È ovvio che si tratta di una truffa bella e buona e di una pagina web che è stata creata da qualche malfattore per poter rubare l'identità e svuotare il conto corrente del cliente che è stato preso di mira.

Né il Gruppo Enel né società incaricate da Enel, e in generale nessuna società, usa inviare email che informano il cliente di un credito da riscuotere per la sua fornitura e che invitano a collegarsi a un link presente nella mail; le procedure aziendali non prevedono in nessun caso la richiesta di fornire o verificare dati bancari o codici personali attraverso Internet, e non bisogna quindi cliccare i link presenti all'interno dei testi, né scaricare e aprire allegati.

Una volta appurato di trovarsi di fronte ad una truffa sarà necessario contattare subito le autorità competenti al fine di denunciare il tentativo di truffa.

Altre Notizie