Lunedi, 10 Dicembre, 2018

Migranti, Salvini: "Salvare tutti, ma porti italiani chiusi"

Migranti Dalla Libia: criminali in crisi per la politica di Salvini
Evandro Fare | 19 Luglio, 2018, 12:22

"Quello che non ha detto è che hanno lasciato due donne e un bambino a bordo e di aver affondato la barca perché non volevano salire sulla motovedetta libica", scrive Oscar Camps, fondatore della ong. Nelle immagini pubblicate su Twitter si vedono i corpi di una donna e di un bambino, ormai senza vita e appoggiati ai resti di un gommone distrutto.

Open Arms ha salvato l'unica superstite mentre i tuoi amici libici hanno ucciso una donna e un bambino. In più analizzando una serie di foto messe on line da Open Arms, molti ravvedono incongruenze che lascerebbero sospettare, addirittura, una messinscena. "Il governo italiano - ha affermato - a questo punto è responsabile dei crimini commessi da quella che chiama Guardia Costiera libica". "La denuncia di Open arms è meschina propaganda politica con altri interessi". Accanto a lei, un'altra donna e un bambino.

La versione di Nadja Kriewald è confermata anche dal libico Emad Matoug, altro reporter a bordo della motovedetta Qaminis della Guardia Costiera di Tripoli, che dichiara: "Dopo la chiamata, i guardiacoste hanno perlustrato l'area per oltre un'ora per cercare il gommone alla deriva". Parole del ministro degli Interni, Matteo Salvini, durante la conferenza stampa al termine dell'incontro avvenuto con il Presidente egiziano, Abdel Fattah al Sisi.

Perché mai, dopo tante ore in un mare non proprio calmo, la testa del bambino morto (e, quindi, il suo corpo che non mostra nessuno dei tipici segni di annegamento presenti sul cadavere della donna) non è scivolata via dalla tavola levigata sulla quale era poggiata? "Il mio obiettivo è salvare tutti, soccorrere tutti, curare tutti, nutrire tutti, ma anche evitare che tutti arrivino in Italia". Sono i dati diffusi oggi dall'Organizzazione Internazionale delle Migrazioni (Oim). In generale, nella prima metà del 2018 il numero degli attraversamenti irregolari nella Ue (60.430) è quasi dimezzato rispetto a un anno fa.

Altre Notizie