Martedì, 20 Novembre, 2018

Napoli, tentata aggressione al ministro della Salute Giulia Grillo

Napoli, reparto chiuso (e pazienti trasferiti) per la festa del primario. «Chiarirò tutto» Reparto chiuso per party all’Ospedale del Mare: sospeso il primario Francesco Pignatelli
Moreno Priola | 12 Luglio, 2018, 20:38

Il grave episodio è stato denunciato dal consigliere regionale dei Verdi e componente della commissione Sanità, Francesco Emilio Borrelli.

Nel corso di una visita all'ospedale del Mare di Ponticelli, Napoli, un uomo ha tentato di aggredirla, venendo però fermato tempestivamente dagli uomini della scorta. Ha risposto così, evitando di commentare la vicenda che lo riguarda, il dottor Francesco Pignatelli, medico e nuovo primario di Chirurgia vascolare all'Ospedale del Mare di Napoli, al centro delle polemiche con l'accusa di aver chiuso il suo reparto per consentire a medici e infermieri di partecipare alla sua festa organizzata per celebrare il suo nuovo incarico.

"Per un attimo ho pensato che fosse una fake news - commenta - Poi ho scoperto che purtroppo sarebbe andata proprio così". Un giusto richiamo da parte del Ministro della salute Giulia Grillo da Napoli alla corretta applicazione dell'art. "Vogliamo andare rapidamente in fondo a questa vicenda, come a tutti i casi che tolgono diritti e assistenza ai cittadini".

La replica del direttore dell'Asl Napoli 1 non si è lasciata attendere. E sarà avviato anche un procedimento disciplinare, in merito a eventuali ipotesi di contestazioni sulla base del contratto. Diverse le segnalazioni che sarebbero arrivate allo stesso consigliere. Oggi Pignatelli e Forlenza si parleranno in direzione generale. Qualche giorno fa un paziente è stato 'dirottato' proprio da quel reparto dall'Ospedale del Mare al San Giovanni Bosco nonostante avesse una grave patologia vascolare. "Pignatelli ha riferito che nessuno ha subìto danni - sottolinea - ma ci sono quelli di immagine che abbiamo subito a fronte di un lavoro faticoso e durissimo che stiamo facendo per far funzionare al meglio l'Ospedale del Mare".

Il ministro ha visitato gli ospedali di Napoli dopo il caso del primario che ha dimesso tutti i pazienti per poter partecipare a una festa. "Qualora saranno accertate anche le loro responsabilità - assicura saranno presi provvedimenti anche per loro".

Altre Notizie