Venerdì, 21 Settembre, 2018

Vaccini: Times, aumento morbillo in Inghilterra colpa di Lega e M5S

Raddoppiati i casi di morbillo in Gb Medici inglesi accusano l’Italia Morbillo, aumentano i casi in Gran Bretagna. La stampa inglese attacca Lega e M5S
Moreno Priola | 08 Luglio, 2018, 21:20

Secondo il giornale, molte delle infezioni nel Regno Unito sarebbero infatti causate da visitatori che sono stati in Italia, dove l'anno scorso si sono registrati quasi 5mila dei 21mila casi di morbillo registrati in Europa (quasi uno su quattro). In un editoriale il Times critica duramente le "campagne anti vaccini dei due partiti populisti italiani quando erano all'opposizione" e li accusa di essere responsabili dell'aumento dei casi di morbillo nel Regno Unito.

Lo spunto nasce dall'allarme lanciato da Public Health England (Phe), l'agenzia esecutiva del ministero della Salute britannico, che ha dichiarato l'aumento dei casi di morbillo un "incidente nazionale". Secondo i dati, i casi diagnosticati in Inghilterra nella prima metà del 2018 son più del doppio di tutti quelli registrati nel 2017. "C'è una spaventosa ironia - commenta il Times - in un politico come Matteo Salvini, che parla del rischio-malattie dagli immigrati africani e poi fa campagna per una politica che ammazza i bambini italiani".

La ricerca di Public Health England risale al mese di maggio ma due giorni fa è stata ripresa sul British Journal of General Practice per rivolgere un appello ai medici della mutua britannici a non sottovalutare "la minaccia del morbillo". L'editorialista del Times scrive che "non c'è alcun legame e nemmeno una correlazione" tra i vaccini e alcune malattie come la leucemia e l'autismo, come "sostenuto dai Cinque Stelle nel 2015". [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui, - Ladyblitz clicca qui -Cronaca Oggi, App on Google Play] I fatti: in Gran Bretagna i medici denunciano un clamoroso incremento dei casi di morbillo, più che raddoppiati in un anno a causa delle mancate vaccinazioni, e accusano l'Italia per il lassismo con cui affronta il problema. "Sul morbillo - ha sottolineato - proseguiremo il lavoro a tutela della comunità. È chiaro - ha concluso - che in questo modo non si risolve la questione delle frange estreme anti-vaccinali, ma queste riguardano una percentuale ridotta della popolazione".

Altre Notizie