Giovedi, 15 Novembre, 2018

Crollo ponte Genova: Autostrade, in 8 mesi ponte in acciaio

“C’è un black-out nei video di Autostrade sul ponte” Oggi pomeriggio il piano Autostrade per le vittime del crollo
Quartilla Lauricella | 18 Agosto, 2018, 22:39

Genova. "Da noi ci si aspettano atti concreti, per aiutare il più velocemente possibile la città a rialzarsi stiamo lavorando per ricostruire un ponte diverso, con soluzioni tecniche che in 8 mesi ci permettano di demolire e ricostruire una struttura in acciaio che sarà anche meno impattante per la Valpolcevera". "È il nostro primo impegno", ha aggiunto.

In conferenza stampa Giovanni Castellucci, amministratore delegato di Autostrade per l'Italia, ha detto che Autostrade "non è riuscita a far percepire" la propria vicinanza nel dramma del ponte di Genova e di questo "mi scuso".

Indennizzi. "Per potere costruire il ponte in sicurezza sarà stanziato un fondo per dare indennizzi a tutti coloro che saranno costretti a lasciare le case", ha continuato Castellucci.

Mezzo miliardo di euro: a tanto dovrebbe ammontare il fondo per l'emergenza che Autostrade per l'Italia metterà a disposizione di vittime e sfollati dopo il crollo di parte del "Ponte-Morandi" a Genova. "C'è l'ipotesi - ha aggiunto - di liberalizzare i pedaggi nel nodo di Genova da Bolzaneto a Voltri a Genova Ovest".

Autostrade, a quattro giorni dal crollo del ponte Morandi e dopo le critiche arrivate per non essere scesa in campo subito in aiuto delle vittime "si scusa profondamente" per la distanza che è stata percepita ma precisa che "la responsabilità del crollo" potrà essere accertata solo dalla magistratura. Ma verificheremo e daremo tutto il nostro sostegno alla magistratura. Castellucci ha poi ribadito che "nei confronti delle vittime e della collettività sentiamo fortemente la nostra compassione e vicinanza, ma non riteniamo ci siano le condizioni per assumersi la responsabilità per un evento che deve essere indagato a fondo".

"Abbiamo un livello di affidabilità che sta crescendo giorno per giorno; il costo non è una priorità, penso sia sterile parlare di importi che saranno però disponibili da lunedì, c'è bisogno di autorizzazioni e mi auguro arrivino presto". "Tutte le relazioni di cui sono a conoscenza davano uno stato di salute buono ma questo sarà oggetto verifiche e analisi della magistratura, di perizia". E' più rilevante l'aspetto tecnico.

A chi, invece, gli fa notare le intenzioni del governo - che aveva annunciato l'avvio dell'iter della revoca della concessione ad Autostrade del tratto - ha risposto: "Non voglio parlare di rapporti con il governo". Ci auguriamo che la velocità di ricostruzione possa essere segno della velocità con cui Genova si rialza. "Sono molto importanti ma non è elemento fondamentale", ha affermato l'ad di Autostrade. "Era per allungare il tempo della vita utile del ponte". Lo scrive il vicepremier Luigi Di Maio su Facebook, al termine della conferenza stampa di Autostrade per l'Italia sul crollo del ponte Morandi. Ad ogni modo, per iniziare i lavori è necessario il via libera del governo: "Siamo determinati a fare il ponte". In assenza di una verifica dei materiali e di registrazioni video, noi abbiamo le stesse info che avevamo prima. Lo ha detto il presidente di Autostrade Cerchiai.

Altre Notizie