Lunedi, 17 Dicembre, 2018

Di Maio: M5s non disposto a votare condoni, sì a pace fiscale

Carlo Cottarelli Universita’ Cattolica Milano Carlo Cottarelli Universita’ Cattolica Milano
Quartilla Lauricella | 19 Settembre, 2018, 18:55

Luigi Di Maio contro il condono fiscale ma favorevole alla pace fiscale, ossia il modo in cui è stato chiamato il piano della Lega di Matteo Salvini, uno dei pilastri della campagna elettorale del Carroccio e della prossima manovra di governo, che prevede la chiusura definitiva dei conteziosi con l'Agenzia delle Entrate. "Abbiamo visto in passato anche con governi Renzi e altri fare degli scudi fiscali che hanno costituito un deterrente e a comportarsi bene e a far pensare che una via di uscita c'e' sempre per l'evasione". Lo ha detto il ministro dello sviluppo economico e del lavoro, Luigi Di Maio, a margine dell'esposizione internazionale delle calzature, rispondendo I giornalisti sulla pace fiscale.

"Brambilla parla a titolo personale".

"Non abbiamo interessi loschi in questa legge di bilancio, anzi sarà la prima legge di bilancio che metterà al centro i cittadini e lascerà un po' a casa quei personaggi che per anni hanno mangiato sulla pelle degli italiani e sulle loro tasche", ha concluso Di Maio. Più in generale, ha aggiunto, "le promesse che abbiamo fatto sulle pensioni vogliamo mantenerle tutte". Qualcuno ha il coraggio di opporsi a questa cosa? se lo prenda. Come ad esempio, il taglio agli sprechi. Sul reddito di cittadinanza arriva anche l'impegno del premier, Giuseppe Conte: "Misure come il reddito di cittadinanza, che questo governo si è impegnato a varare, potranno essere utili per questo".

Altre Notizie